scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
11/05/2021

Caprilli: Salvetti promette il bando lunedì

Il Tirreno - Andrea Rocchi A.R.

Bufera sulla spesa di 2,3 milioni, Ferroni «Presi dall'avanzo per investimenti, non li abbiamo tolti a scuole, strade, casa»
Andrea RocchiLIVORNO. Il bando, spiega, è pronto è sarà pubblicato dopodomani. Luca Salvetti, sollecitato dagli articoli del Tirreno e da un calendario stringente di lavori per preparare la pista per le corse estive, assicura che è tutto pronto. E indica proprio il 10 maggio come data. Poi ribadisce come, a suo giudizio, l'investimento di oggi - i 2,3 milioni pagati con l'avanzo di bilancio - sia finalizzato ad un solido progetto per il futuro, e dunque non avrebbe un "raggio corto". «Questa è una gara per una gestione temporanea. Il soggetto che si aggiudicherà la gestione - dice il sindaco - non dovrà assicurare solo le sei corse estive, ma l'organizzazione di una serie di eventi, l'apertura del ristorante, pagherà un canone concessorio al comune e l'amministrazione stessa utilizzerà il Caprilli per organizzare da dieci a venti appuntamenti». Riaperto l'ippodromo ("per tutto l'anno", si ribadisce), si lavora sul fronte urbanistico per preparare la gara europea, quella che dirà cosa sarà il Caprilli da grande. E su questo - ricorda Salvetti - ci sono già delle proposte presentate. Lo stesso sindaco più volte ha detto che il Caprilli è dedicato al galoppo e questa è la sua vocazione primaria ma che con la sola ippica non può mantenersi.Oggi la giunta, dopo le polemiche scoppiate mercoledì in consiglio per la scelta di destinare una parte dell'avanzo di amministrazione per i lavori al Caprilli, replica e lo fa attraverso le parole dell'assessora al Bilancio Viola Ferroni.Se ha fatto discutere la prima decisione di accendere un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per finanziare i lavori, non ha placato le polemiche neppure il cambio di rotta dell'amministrazione che ha scelto di finanziare tutto con l'avanzo di amministrazione. Non con i 5,3 milioni di avanzo libero, ma con una parte dei 3,1 milioni di avanzo destinato agli investimenti. «Voglio ribadire - dice Ferroni - che per riaprire l'ippodromo non abbiamo tolto finanziamenti ad altri settori. Ci sono soldi per il rifacimento delle strade, ci sono soldi per la Terrazza Mascagni, ci sono soldi per le scuole, ci sono soldi per le case poolari. Respingo con forza la lettura che dalle opposizioni qualcuno vuole dare e cioè che se mettiamo i soldi per il Caprilli non si fa altro».L'assessore ricorda anche che nel bilancio appena presentato ci sono circa 44 milioni di avanzo vincolato dove coi sono risorse accantonate. «Qui abbiamo per esempio anche oltre 3 milioni che ci arrivano dalle sanzioni per il codice della strada. Sono soldi che possiamo utilizzare proprio per strade e marciapiedi». Il cittadino comune, tuttavia, si chiede se con quei 2,3 milioni ci si poteva fare altro. Qualcosa di più utile alla città. Magari il rifacimento completo della Terrazza Macagni. «Voglio far notare che il ragionamento che facciamo noi è capovolto. Si parte dagli obiettivi, non dalle risorse. Non è perché avanza una certa cifra che allora decidiamo come spenderla. E comunque faccio notare che sulla Terrazza si sta già intervenendo con interventi di sistemazione e messa in sicurezza. Così come stiamo intervenendo sulle strade». Il sindaco conferma: «Abbiamo risorse per poter estendere ed allargare gli interventi e lo faremo». Assicurando che sui lavori pubblici è pronto a dare un'energica sterzata già da questi giorni. --© RIPRODUZIONE RISERVATA