scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/04/2021

Cantiere dell’Aula Magna in ritardo, il Comune rompe il contratto con i costruttori

QN - Il Resto del Carlino

SAN FELICE Una bruttura alle porte di San Felice, finita anche sul sito 'brutture nazionali'. Lo scheletrato di quella che dopo il sisma 2012 doveva diventare l'Aula Magna del polo scolastico, in via Montalcini, è destinato, al momento, a rimanere tale. La vicenda che accompagna la struttura sembra segnata dalla sorte avversa, oltre che dal calcestruzzo depotenziato, come quello delle scuole Frassoni di Finale, utilizzato per le fondamenta, come risulta dai carotaggi effettuati a luglio 2015. Ora, si ricomincia da capo. Il Comune di San Felice ha infatti risolto, il 31 marzo scorso, il contratto relativo ai lavori di completamento della nuova Aula Magna, stipulato a maggio 2020 tra il Comune e il Consorzio Stabile Telegare di Caltagirone, «per grave inadempimento e grave ritardo dell'appaltatore», come riporta la determina. «Il Comune, che in questi mesi ha sempre lavorato in stretta sinergia e con il supporto dell'Agenzia regionale per la Ricostruzione - spiega l'ingegner Anna Aragone - in quanto soggetto finanziatore dell'opera, ha applicato la normativa vigente in materia di appalti pubblici». I lavori, infatti, iniziati a maggio 2020 erano giunti alla scadenza dei termini, ma eseguiti in minima parte. Ora spetterà all'amministrazione comunale valutare quale procedura adottare, nel rispetto della specifica normativa, al fine di completare nel termine più breve possibile l'Aula Magna attesa da lungo tempo dalla comunità. La Regione, che in un primo tempo aveva gestito l'appalto dei lavori, poi rescisso, aveva affidato al Comune la gestione della gara d'appalto dei lavori di completamento dell'opera e la relativa esecuzione, trasferendone le necessarie risorse, per un importo di due milioni e cento mila euro. L'edificio, che sorge su un'area di circa 4mila mq, sarà dotato di più di 400 posti a sedere, oltre che di un palcoscenico, e sarà a servizio delle scuole e della cittadinanza. v. bru.