scarica l'app
MENU
Chiudi
18/06/2020

Candidature entro il 15 settembre Ecco le tappe verso il maxi cantiere

La Stampa - CLAUDIO BRESSANI

Nella versione finale sono previsti 3.120 posti auto: anche gli operatori pagheranno RETROSCENA
NOVARA Tre mesi solo per la fase di prequalifica, in cui gli operatori interessati (in forma singola o associata) dovranno presentare, entro il 15 settembre, tutta la documentazione attestante la propria capacità tecnica e professionale, la solidità e l'esperienza in operazioni di finanza di progetto. Seguirà il giudizio di ammissione della commissione: i soggetti ritenuti idonei riceveranno una lettera con l'invito a presentare l'offerta vera e propria, che dovrà comprendere il progetto definitivo, la bozza del contratto di concessione, il piano economico finanziario asseverato, le caratteristiche del servizio e l'importo del canone annuo di concessione, in ribasso su quello base di 27 milioni 665 mila euro più Iva. È la somma che l'azienda ospedaliera universitaria dovrà versare per 17 anni a partire dal momento in cui l'opera sarà consegnata. C'è stata infatti una rimodulazione rispetto alla prima ipotesi che prevedeva una durata superiore (26 anni) e un canone inferiore: quello di disponibilità, esclusi i servizi, precedentemente previsto in 18,5 milioni, era stato poi limato con alcuni aggiustamenti a 17,3. I conti La somma da pagare tutti gli anni è composta per circa il 75% (20 milioni 715 mila euro) dal costo di costruzione, compresi gli oneri finanziari, e per il 25% (6 milioni 950 mila euro) dal corrispettivo dei servizi che saranno per 17 anni a carico del concessionario: manutenzioni edili ed impiantistiche, gestione del verde e servizio energia, esclusi però i consumi. Il soggetto privato potrà inoltre rifarsi incassando i proventi delle aree commerciali (400 mila euro l'anno), compreso un bar ristorante che si insedierà al piano seminterrato, nonché dei parcheggi (un milione e 200 mila). Si prevedono 3.120 stalli quasi tutti interrati, di cui solo 220 gratuiti, per invalidi e a disposizione dell'amministrazione. Tutti gli altri dovranno pagare per lasciare l'auto: non solo gli utenti e i visitatori (tariffa massima 1 euro all'ora o 5 euro al giorno) ma anche i circa 2.800 dipendenti (25 euro al mese). Quattro anni di lavori L'aggiudicazione avverrà con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa: gli aspetti tecnici peseranno per l'80% e quelli economici per il 20%. Seguiranno l'approvazione del progetto definitivo da parte della stazione appaltante e la stipula del contratto. Poi il concessionario potrà iniziare a sviluppare il progetto esecutivo e quindi dare il via ai lavori. La fase di realizzazione dovrebbe durare in tutto quattro anni. L'operazione in totale vale 585. 375. 500 euro più Iva. I contributi pubblici ammontano a 100 milioni 650 mila euro, per il 95% a carico dello Stato e per il 5% della Regione. Ma solo 87 milioni 870 mila verranno girati al concessionario: il resto rimarrà alla stazione appaltante per far fronte ai costi ed oneri di assistenza tecnica, direzione lavori e collaudi. La sola costruzione costerà 270 milioni 179 mila euro Iva compresa per arrivare ad un totale di 322 milioni 096 mila contando anche arredi, spese tecniche e spese collaterali, inclusa la bonifica dei terreni. Gli stessi letti di oggi Sull'area, di 324.000 metri quadri, dove una volta c'erano la piazza d'armi e la polveriera, sorgeranno i tre complessi principali: l'ospedale che sarà composto da quattro corpi di fabbrica ad L collegati tra di loro da un asse centrale, cinque piani di cui tre fuori terra in cui troveranno posto 711 posti letto (gli stessi di oggi), 11 sale di chirurgia generale, sale di chirurgia diurna e cardiovascolare; la Casa della donna e del bambino, sede del dipartimento materno-infantile, su quattro piani di cui due fuori terra, con 46 posti letto di Ostetricia e Ginecologia, 14 di Pediatria e 20 culle; e anche il complesso universitario, con aule didattiche da 40-140 posti, laboratori, biblioteca e centro congressi da 400 posti. - © RIPRODUZIONE RISERVATA

585

Il valore complessivo dell'appalto in milioni di euro. Di questi 100 saranno soldi pubblici


Foto: Il rendering del nuovo ospedale da 324 mila metri quadrati