scarica l'app
MENU
Chiudi
08/02/2020

Campus UniBg: i posti letto raddoppiano

Corriere della Sera - Silvia Seminati

Nelle ex caserme Montelungo e Colleoni
Residenze universitarie e aule nelle ex caserme Montelungo e Colleoni. Altre residenze studentesche, il dipartimento di Giurisprudenza e il Centro sportivo in via Statuto, nei vecchi locali dell'Accademia della Guardia di finanza (che, all'inizio del 2021, si trasferirà negli ex Riuniti).

Anche la giunta del Comune di Bergamo - come aveva fatto il Cda dell'Università - dà il via libera all'accordo sui nuovi campus dell'ateneo. Il piano ha un terzo contraente, Cassa Depositi e Prestiti Investimenti Sgr che riunirà il Consiglio di amministrazione il 27 febbraio per deliberare l'accordo (che fino a quel momento resta formalmente un'ipotesi). L'aggiornamento dell'Accordo di programma del 2016 è dovuto soprattutto alle nuove esigenze dell'Università, passata in pochi anni da 16 a 24 mila studenti.


Le ex caserme

Il primo passo è stato allargare l'oggetto dell'accordo, includendo anche la Colleoni. Alla Montelungo ci saranno solo residenze universitarie, senza centro sportivo. Nella corte interna verrà realizzata un'autorimessa interrata con 105 posti. Nella Colleoni ci saranno aule didattiche (con 835 posti a sedere), altre residenze universitarie (anche con stanze singole, molto richieste) che non verranno vendute all'Università, ma gestite da un operatore specializzato, spazi commerciali (i piani terra che si affacciano su via Frizzoni e viale Muraine) e residenze private che Cdp potrà commercializzare. Con il nuovo accordo i posti letto nell'area delle due ex caserme raddoppiano: si passa da 234 a 477.


Gli impegni

Questi interventi verranno realizzati da un fondo. Il Comune conferirà la Montelungo, che ha un valore di 3 milioni e 950 mila euro, nel fondo da costituire insieme a Cdp. «Noi diventeremo per quell'importo quotisti del fondo - spiega il sindaco Giorgio Gori -, con la speranza che quando andrà a sciogliersi il Comune possa, per la sua parte, vedersi remunerato». Palazzo Frizzoni si farà carico anche di tutte le spese di progettazione (ma non sarà più responsabile della direzione lavori, perché il cantiere sarà privato) e gli oneri che percepirà (1,6 milioni) verranno reinvestiti in opere funzionali al campus. «Siamo nell'ordine di grandezza dell'impegno che avevamo sottoscritto inizialmente - dice Gori -, il costo per il Comune ha un valore di 8,5 milioni).


Cdp apporterà la proprietà della Colleoni nel fondo, realizzerà gli interventi sulla Montelungo e sulla Colleoni, individuerà il gestore per la residenza studentesca della Colleoni e realizzerà un nuovo edificio per le aule didattiche.


L'Università acquisterà la Montelungo e gli spazi universitari (aule e uffici) realizzati nella Colleoni a 33 milioni (più Iva). Il veicolo finanziario che realizzerà l'intervento edilizio resterà invece proprietario della Colleoni, dando in gestione la quota di residenza. «Nell'ipotesi iniziale - dice il rettore Remo Morzenti Pellegrini - l'Università era stazione appaltante sulla Montelungo, quindi anche con oneri, tempistica e rischi di un'operazione simile per un'amministrazione che non fa quello di mestiere. Ora siamo gli utilizzatori finali: questo bene ci verrà consegnato "chiavi in mano". E per un importo simile a quanto previsto nell'ipotesi iniziale, in caso di extra costi, abbiamo un raddoppio dei posti letto». Sia per il sindaco che per il rettore, questo accordo è migliorativo rispetto al precedente.


I tempi

Si ipotizza di ratificare entro maggio l'atto integrativo. Serviranno 6/8 mesi per la progettazione, 4 per trovare l'impresa e 24/27 mesi per i lavori. «L'obiettivo - dice l'assessore alla Riqualificazione urbana, Francesco Valesini - è andare alla prima consegna nell'estate 2022 e a luglio 2023 per quella complessiva».


In via Statuto

L'operazione sulle ex caserme è legata a quella del vecchio immobile di via Statuto della Guardia di finanza (di Investimenti Sgr), che verrà acquistato e sistemato (in sei mesi) dall'Università per 30 milioni. «Un immobile - dice il rettore - che può essere nella nostra disponibilità in tempi brevi, vorrei fossimo insediati lì il 1° ottobre 2021». L'edificio ospiterà residenze universitarie (300 posti letto), il dipartimento di Giurisprudenza, 15 aule, 25/30 uffici, la biblioteca giuridica, spazi ristoro, un luogo per convegni, il centro sportivo (complementare a quello di Dalmine) e 220 posti auto.


Silvia Seminati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Remo Morzenti Pellegrini Rettore UniBg

Nell'ipotesi iniziale,
eravamo stazione appaltante sulla Mon-telungo,
ora siamo
gli utilizzatori finali,
il bene
ci verrà dato chiavi in mano


Foto:

A fianco, come diventerà l'area dell'ex caserma Montelungo
(in alto, come è oggi) . Sopra,
la sede attuale della Guardia
di finanza, al tavolo il rettore Morzenti Pellegrini e il sindaco Gori