scarica l'app
MENU
Chiudi
10/01/2020

Campo sportivo della Città Alta entro il mese restyling concluso

Corriere Adriatico

Carassai: «Opere per oltre 700mila euro, poi sarà la volta dell'impianto nel rione Risorgimento»
I LAVORI
CIVITANOVA Il Comune investe circa un milione e mezzo di euro per la rimessa a nuovo del campo di calcio di Civitanova Alta e dell'impianto in zona Risorgimento. In programma anche la sistemazione definitiva della pista di atletica all'interno dello stadio Polisportivo. «L'impianto della Città Alta - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Ermanno Carassai - sarà inaugurato entro questo mese, salvo condizioni meteo sfavorevoli. L'impegno di spesa per i lavorio è di 720mila euro, altri 700mila euro serviranno per rivoluzionare la struttura del quartiere Risorgimento. Il Comune si è fatto carico di questi costi contraendo un mutuo a interessi zero col Credito Sportivo».
Le tappe
«Successivamente all'approvazione del bilancio - continua Carassai - l'amministrazione impiegherà altri 40mila euro per i lavori sulla pista di atletica del Polisportivo. Il progetto di fattibilità per sarà reso esecutivo dopo aver reperito i fondi tramite gli oneri di urbanizzazione. Il campo di calcio di Civitanova Alta sarà in sintetico; inoltre verrà ampliato in larghezza e in lunghezza e dotato di una nuova recinzione; inoltre sarà rifatto l'impianto di illuminazione per la messa a norma. Intanto, abbiamo sistemato provvisoriamente gli spogliatoi ripristinando gli arredi interni e speso 35mila euro per sistemare la strada che collega il campo con il palasport della Feba. La strada era completamente dissestata, urgeva un intervento per metterla in sicurezza e riconsegnare una immagine decorosa alla zona. I lavori di manutenzione sono stati terminati e consegnati provvisoriamente alla società Academy-Civitanovese che gestisce il campo sportivo. La consegna definitiva si verificherà con l'aggiudicazione della gara d'appalto in seguito all'omologazione della struttura. Per la realizzazione del nuovo spogliatoio, si potrà fruire di una parte della somma proveniente dal ribasso d'asta di circa 150mila euro. La società di calcio ha chiesto anche la realizzazione di strutture a servizio dell'impianto sportivo quali un punto di ristoro e un locale lavanderia. Ha evidenziato, inoltre, la necessità che il nuovo spogliatoio sia più capiente. Si trattoa di interventi che riceveranno il nulla osta dopo le verifiche urbanistiche».
L'impianto
Nuova veste anche per il campo di calcio di zona Risorgimento. «È stato approvato il progetto esecutivo - afferma Carassai- e la gara d'appalto ci sarà nei primi mesi di quest'anno. Entro fine 2020 il quartiere sarà dotato di una struttura sportiva del tutto rinnovata. Il restyling degli impianti sportivi ha lo scopo e di mettere a disposizione luoghi di inclusione sociale e di sostenere le attività motorie specie per le giovani generazioni».
Raffaella D'Adderio
© RIPRODUZIONE RISERVATA