scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
18/02/2021

Campo Regio Due ditte locali in lizza per i lavori

Il Tirreno - G.B.

maxiappalto
GROSSETO. Potrebbero essere due imprese grossetane ad aggiudicarsi l'appalto da 13 milioni di euro per la cassa di espansione di Campo Regio: Fratelli Massai e Tirrena Costruzioni Generali, in quest'occasione riunite in un'Ati (associazione temporanea di imprese). La loro offerta è stata giudicata la migliore dalla Regione Toscana, che ora fa scattare la cosiddetta "verifica di congruità".Il raggruppamento grossetano di imprese è vicino ad aggiudicarsi i lavori di realizzazione di un'opera fondamentale per la sicurezza idraulica del territorio di Orbetello. La cassa di espansione, infatti, nascerà sul fiume Albegna, in località Campo Regio, con l'obiettivo di evitare alluvioni come quella che nel 2012 mandarono sott'acqua Albinia e Polverosa.La Regione Toscana, che ha istituito un'apposita commissione giudicatrice, è alle fasi finali delle procedure di gara per l'aggiudicazione dei lavori del primo lotto. I soggetti che hanno risposto al bando erano 18, in rappresentanza di ogni parte d'Italia. Dopo l'apertura delle buste e l'attribuzione dei punteggi, l'offerta migliore è risultata quella del raggruppamento temporaneo di imprese con sede a Grosseto: la Fratelli Massai nel ruolo di capogruppo e la Tirrena Costruzioni Generali nel ruolo di mandante. Il ribasso è stato del 27% e il punteggio ottenuto è stato di 96. Come si legge nell'atto a firma del responsabile del settore Genio civile Toscana Sud, Renzo Ricciardi, quella di Fratelli Massai e Tirrena Costruzioni Generali è «la prima migliore offerta anormalmente bassa da sottoporre a verifica di congruità ai sensi dell'articolo 97 del codice degli appalti».Questo significa che l'offerta sarà sottoposta a un controllo per verificare la reale fattibilità economica del progetto presentato. Se la verifica di congruità avrà esito positivo, la Regione procederà all'aggiudicazione provvisoria dei lavori in favore del raggruppamento di imprese grossetano che fa capo, appunto, alla Fratelli Massai. --G.B.© RIPRODUZIONE RISERVATA