scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
05/03/2021

Cambio di passo, Turismo assegnato all’assessore Lepori

Il Messaggero

IL SINDACO COLETTA: «UNA DECISIONE CONDIVISA CON SILVIO DI FRANCIA L'OBIETTIVO È ESSERE PIÙ EFFICIENTI»
COMUNE
A Latina un cambio di passo sul turismo in vista della partecipazione a un nuovo bando regionale per la promozione del territorio. A pochi mesi dalla conclusione della consiliatura, il sindaco Damiano Coletta ieri ha apportato modifiche alle deleghe assessorili assegnate a Simona Lepori e a Silvio Di Francia. In accordo con i due assessori coinvolti, il primo cittadino ha assegnato alla delegata alle Attività produttive anche la competenza al Turismo, sottratta al delegato alla Cultura e sport. Un'operazione dettata dalla necessità di rendere omogeneo il servizio comunale Attività produttive e incoming con la delega assessorile, per non disperdere energie e migliorare l'efficienza, ha spiegato l'assessora, ricordando che la delega al Turismo anche in passato era stata assegnata all'assessorato alle Attività produttive. «Una decisione condivisa con il sindaco ha aggiunto l'assessore Di Francia Insieme abbiamo pensato di riunificare il turismo con la promozione turistica». «Già in autunno scorso come attività produttive ha commentato ieri l'assessora Lepori ci siamo occupati della De.Co., cioè del marchio di garanzia di prodotti alimentari, rilasciato dal Comune alle materie prime ma anche ai lavorati. Ora ci attende un'altra sfida che è quella della partecipazione al bando regionale per la promozione di nuove destinazioni turistiche e nuove idee di viaggio sulla base degli ambiti territoriali e tematici presenti nel Piano turistico triennale. Il bando è rivolto ad associazioni e fondazioni in partenariato con soggetti pubblici per un ammontare di 4,5 milioni di euro. Noi puntiamo al massimo di 250mila euro per un progetto di più di un cluster e due ambiti». «Fermo restando che all'interno della giunta si lavora sempre in sinergia, ritengo che la riunificazione di questa delega da parte del sindaco voglia significare anche la volontà di rimettere al centro uno dei motori della nostra economia, per prepararla al meglio alla ripartenza del dopo Covid. Una decisione in linea con quella assunta dal primo ministro Mario Draghi di prevedere un Ministero con portafoglio in questo settore. Sarà perché sono un'albergatrice, ma io ci credo molto. L'Italia è un paese turistico e il turismo va valorizzato al meglio. Latina ha il suo potenziale e può diventare una meta turistica a tutti gli effetti. Dobbiamo farci conoscere e prepararci ad accogliere visitatori».
Rita Cammarone
© RIPRODUZIONE RISERVATA