scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
05/05/2021

Cambiare un articolo del Codice degli appalti

Gazzetta del Sud

Appello della Cgil
PALERMO L' applicazione dell' art.177 del codice degli appalti «rischia di determinare pesanti ripercussioni sull' occupazione nelle società concessionarie dei settori idrico, elettrico, gase rifiuti. Per questo va modificato in tempi brevi».A lanciare l' allarme sono la Filcteme la Cgil Sicilia che annunciano il ricorso alla mobilitazione. La norma in questione prevedel' obbligo di esternalizzarel' 80% dei lavori delle concessioni ottenute senza gara, mediante procedura di evidenza pubblica. «L' organizzazione delle concessionarie- dicono Gabriella Messina, segretaria regionale Cgil, GiuseppeD' Aquila, segretario generale della Filctem Siciliae Francesco Lannino, della segreteria Filctem- subirebbe una frantumazione, con la trasformazione delle stesse in piccolee medie aziende appaltatrici. Oltre al rischio di perdita di posti di lavoro- sottolineano-c'è anche il pericolo che insorgano, soprattutto in Sicilia, situazioni di illegalità, sfruttamentoe asimmetria tra lavoratori direttie lavoratori delle aziende in appalto». La stima del sindacatoè di 145 mila postidi lavoroa rischioin tutto il paesee di un lavoro sempre più precario. «Per questi motivi- affermanoi sindacalisti- facciamo appello alle istituzioniea tutte le forze politichea fare prevalere il buon senso, aprendo subito il confronto per andare alla modifica dell' art icolo 177».