scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
02/02/2021

Buono sociale a 106 famiglie, altri in arrivo

L'Arena di Verona

SAN GIOVANNI LUPATOTO. Si moltiplicano le iniziative del Comune per sostenere chi è rimasto in ginocchio a causa delle norme anti Covid
Sono stati assegnati dai 300 agli 845 euro Cumulo con contributi per i mutui, il gas e gli affitti
Sono state 106 le famiglie lupatotine assegnatarie del buono sociale comunale, per un'erogazione complessiva di 57.240 euro. Il provvedimento di sostegno era destinato a persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale determinato dalla situazione emergenziale dovuta alla diffusione del virus. Ai servizi sociali sono state presentate nel giro di pochi giorni 144 domande, di cui 106 sono state ritenute idonee e i richiedenti si sono visti assegnare mediamente da un minimo di 300 a un massimo di 845 euro. Le domande respinte non rispettavano i requisiti richiesti, tra i quali quello di risultare temporaneamente privi di reddito o di aver subito una sua drastica riduzione in conseguenza della crisi da epidemia, tale da non riuscire a provvedere in autonomia all'acquisto di generi alimentari di prima necessità, essere privi di ammortizzatori sociali o con ammortizzatori sociali non adeguati alla propria situazione.Ricordiamo che la giunta comunale, con deliberazione numero 262 del 17 novembre scorso, aveva varato i buoni sociali comunali che consentono l'acquisto di generi alimentari e di prima necessità, di farmaci e anche il pagamento di bollette del gas e dell'energia elettrica, buoni che sono spendibili nei negozi, nelle farmacie e presso i gestori energia aderenti e presenti nel Comune di San Giovanni Lupatoto.A questo primo bando, che ha visto la consegna dei buoni da parte dei volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di San Giovanni Lupatoto durante il periodo delle appena trascorse festività natalizie, seguiranno altri bandi per fare fronte alla perdurante emergenza e alle difficoltà che ne derivano per molte famiglie.Sempre prima di Natale, sono state raccolte e trasmesse tramite portale alla Regione Veneto 207 domande per agganciare attraverso il bando regionale la concessione di contributi al pagamento dei canoni di locazione per gli anni 2018 e 2019, che vede la compartecipazione del Comune di San Giovanni Lupatoto con un cofinanziamento di 21mila euro.«Abbiamo istituito il buono sociale comunale quale strumento per intervenire, tramite una serie di bandi», spiega l'assessore al sociale Maurizio Simonato, «per cercare di ridurre il disagio economico e sociale causato da questo lungo periodo di emergenza. Dopo il bando che si è chiuso in dicembre, peraltro cumulabile con il Bando affitti, mutuo e gas (erogati circa centomila euro) e con il bando FSA 19-20 (Fondo sostegno affitti) nello stesso periodo, stiamo preparando altri bandi con cui l'amministrazione comunale vuole dimostrare vicinanza concreta a quei nuclei famigliari in difficoltà a causa dei provvedimenti volti a contenere la diffusione del virus».«Stiamo cercando, con questi e altri provvedimenti, di fare in modo che nessuno della nostra comunità rimanga indietro, nella difficoltà e nella pena generati dal perdurare della situazione emergenziale che ha risvolti sociali non indifferenti», conclude.