scarica l'app
MENU
Chiudi
11/04/2020

Buoni spesa, varato il secondo bando Chi dichiara il falso rischia due volte

Gazzetta del Sud

Patti,l' esecutivo prende atto della grave crisi socialee accelerai tempi
La denunciae lo stop all' aiuto. Aquino ringraziai tanti donatori
Giuseppe Giarrizzo PAT TI I vertici comunali riaprono il bando per la presentazione delle richieste di accesso ai buoni spesae annunciano un secondo ciclo di distribuzione. Conclusa in tempi recordl' attività di distribuzione dei primi 230 voucher, a Palazzo dell' Aquila si pensa già ad allargare la platea dei beneficiari delle misure di sostegno alimentare. «Abbiamo già completato il primo giro di distribuzione, fornendoi buoni spesa- riferisce il sindaco Aquino- a tutti gli aventi diritto che avevano inoltrato richiesta all' Ufficio Servizi sociali. Adesso partiremo col secondo ciclo di assegnazione». La comunicazioneè rivoltaa chi non ha ancora fatto richiesta per dimenticanza, perché non eraa conoscenza della misura in attoo perché solo ora sta iniziandoa subire gli effetti economici del lockdown. Da stamani sarà possibile presentare istanza al Comune. Le modalità di presentazione rimangono le stesse: mediante posta elettronica all' indirizzo mail dei Servizi sociali, utilizzando il modulo scaricabile sul sito istituzionale dell' ente. La domanda dovrà essere corredata da un' autocertificazione che attesti il possesso dei necessari requisitie da una copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore. In extrema ratio sarà possibile ritirareo presentarel' istanza pressol' Ufficio dei Servizi sociali di piazza Sciacca dalle9 alle 11.30, sempre nel rispetto delle regolee delle precauzioni vigenti.. Il termine perentorio per la presentazione delle richiesteè stato fissatoa mercoledì 15 aprile. «Dichiarazioni mendaci- ricorda il Comunesaranno oggetto di deferimento all' Autorità giudiziaria. Sarà inoltre garantita la riservatezzael' anonimato di quanti riceverannoi buoni». Ovviamente rimane valido quanto già disposto in occasione del primo ciclo: la misura eccezionaleè riservata solo a chi realmente versa in stato di bisogno. «Invito tutti-èl' appello di Aquino- ad evitare furberiee scorciatoie, perché non solo costituirebbe reato, conl' obbligo perl' ente di segnalare gli abusi all' autorità giudiziaria, ma priverebbe chi ha realmente bisogno di uno strumento cosi importante». Un ulteriore appelloè stato lanciatoa chi ha già ricevutoi buoni spesae siè recato presso gli esercizi commerciali convenzionati: «Chiedo ai possessori dei voucher di limitarsi ad acquistare solo beni alimentari di prima necessità. Diversi esercenti hanno segnalato richieste di prodotti che non possono definirsi indispensabili, ma dovremmo riservarea tempi migliori il consumo di prodotti che di prima necessità hanno davvero ben poco». Altre indicazioni riguardanol' utilizzo dei canali di solidarietà peri sevizi accessori, come la consegnaa domicilio di spesao farmaci: «Continuiamoa ricevere un numero importante di richiestee il sevizio resterà attivo con la sola sospensione durante il weekend pasquale, per cui invitiamo gli utentia inoltrare richiesta entro venerdì (oggi, ndc)». Infine un ringraziamentoa singoli cittadini, associazionie aziende che stanno continuandoa far funzionare la macchina della solidarietà attraverso donazioni in denaro, prestazione di servizie acquisto di generi alimentari: tutti coloro che in maniera spontanea stano dimostrando quanto sia grande lo slancio di generosità della nostra comunità».

Foto: Una donazione da parte di una giovane pattese Cento mascherine da lei realizzate messea disposizione del Comune