scarica l'app
MENU
Chiudi
08/10/2020

Buoni libro, l’assessore Pasquetti stanzia 10mila euro

Il Gazzettino

ROVEREDO IN PIANO
Diecimila euro dal Comune come contributo per l'acquisto dei testi scolastici.La Giunta di Roveredo resta sulla strada tracciata negli scorsi anni e sostiene il diritto allo studio.
IL BANDO
L'amministrazione, con l'assessore con delega all'Istruzione Patrizia Pasquetti, ripropone anche quest'anno l'intervento, con un bando che mantiene invariati i criteri degli anni passati. Da tempo, infatti, è stato attivato dalle istituzioni scolastiche del territorio il comodato gratuito dei libri di testo per la classi della scuola secondaria di primo grado, ma a causa della diminuzione degli stanziamenti regionali da alcuni anni l'Istituto comprensivo di Roveredo in Piano non è più in grado di assicurare il comodato gratuito di tutti i libri a favore degli alunni della scuola secondaria di primo grado, e in particolare di quelli per gli alunni delle classi seconde e terze. Un problema al quale ha deciso di mettere mano l'amministrazione roveredana. E anche quest'anno l'assessore prosegue sul solco tracciato. Di qui l'iniziativa del Comune.
LE DOMANDE
Il termine per la presentazione delle domande sono le 12 del 27 novembre. Ci sono però una serie di regole e di requisiti da osservare. Possono infatti presentare domanda i genitori o i tutori di minorenni che risiedono nel Comune di Roveredo in Piano. Non solo. I minorenni di Roveredo devono frequentare, nell'anno scolastico 2020/2021, la scuola secondaria di primo grado, anche in istituti situati in altri Comuni.
Gli importi dei rimborsi possono arrivare fino a un massimo di 50 euro per gli alunni frequentanti la classe prima della scuola secondaria di primo grado; fino a 75 euro per gli alunni frequentanti la classe seconda della scuola secondaria di primo grado e fino a un massimo di 75 euro per gli alunni frequentanti la classe terza della scuola secondaria di primo grado.
L.Z.
© RIPRODUZIONE RISERVATA