scarica l'app
MENU
Chiudi
09/07/2020

Bretella San Zeno, conto alla rovescia

Il Giornale di Vicenza

QUI CASSOLA. È in corso la gara d'appalto della circonvallazione Anas che snellirà il traffico fra la ss 47 e la sp 248
L'intervento è finanziato con 21 milioni di euro Inizio dei lavori entro l'anno ma dureranno 700 giorni
Tra le soluzioni allo studio da anni per cercare di arginare il traffico nel Bassanese, c'è anche la variante alla statale 47, la "circonvallazione San Zeno-San Giuseppe". Si tratta di un'opera che corre tra il territorio comunale di Bassano e quello di Cassola, ma che interessa profondamente anche la zona di Rosà e tutto il comprensorio in generale. Parte infatti dalla zona del centro commerciale "Il Grifone" e, dopo un percorso di tre chilometri e mezzo, arriva nei pressi dell'ipermercato "Tosano", a San Giuseppe. Dell'opera, finanziata da Anas per 21 milioni di euro, si parla da decenni e questo sembra proprio l'anno buono per la posa della prima pietra. La gara d'appalto è in corso e, stando alle ultime informazioni raccolte dall'Amministrazione di Cassola, l'aggiudicazione è ormai prossima, tanto che i lavori potrebbero iniziare già il prossimo autunno. Ovviamente, su un'opera del genere pesa l'incognita dei ricorsi. Nel frattempo, proseguono le opere complementari per preparare l'area di cantiere. Nello specifico, sarà spostato un elettrodotto a media tensione che si trova a ovest dell'area dove sorgerà la bretella. Anas sta inoltre lavorando sulle interferenze con i sottoservizi di altri enti (oltre all'Enel, il consorzio, Etra e il gas). L'opera prevede anche la costruzione di nuove strutture. Lungo il percorso, infatti, saranno costruiti tre nuovi sottopassi ferroviari e un nuovo sottopasso stradale. Ciò porterà all'eliminazione del passaggio a livello di via Passarin, con notevoli vantaggi per la circolazione stradale. Saranno inoltre introdotte delle rotatorie per snellire la viabilità locale.I lavori avranno una durata di 700 giorni. Sarà sicuramente un cantiere complesso, anche perché intersecherà le linee ferroviarie Venezia-Trento e Bassano-Padova. Non mancheranno perciò i disagi. Se l'opera è vista con favore in particolare dal Comune di Bassano, perché ritenuta fondamentale per liberare dal traffico alcune aree che oggi soffocano, in passato ha creato timori tra i cittadini di San Zeno di Cassola, preoccupati dal possibile aumento del traffico nella frazione. Le loro preoccupazioni sono incrementate dagli effetti che apporterà nell'area la Superstrada Pedemontana Veneta, una volta ultimata.Per cercare di limitare i disagi, l'Amministrazione di Cassola ha chiesto ai progettisti delle compensazioni: una nuova rotatoria in via Asiago, a San Zeno, per non tagliare in due la frazione e un sottopasso pedonale in via Monte Pertica, per consentire agli scolari di muoversi in sicurezza. © RIPRODUZIONE RISERVATA