scarica l'app
MENU
Chiudi
26/11/2020

Bonus imprese, 110 domande Preso d’assalto il fondo Covid

Messaggero Veneto - Sigfrido Cescut

Contributo una tantum di mille euro a chi ha chiuso l'attività per l'emergenza De Marco: «Parte dello stanziamento sarà destinato alle famiglie in difficoltà» AVIANO
Sigfrido Cescut / AVIANOPiù domande del previsto, ben 110, per ottenere dal Comune il contributo una tantum di mille euro, previsto dall'amministrazione di Aviano con un bando mirato al sostegno delle attività produttive con sede operativa nel territorio locale. Hanno richiesto il contributo i titolari di attività individuali o societarie che avevano dovuto chiudere a causa dell'emergenza sanitaria.L'amministrazione avianese per l'iniziativa ha stanziato a bilancio 250 mila euro. Al bando pubblicato sul sito internet municipale (www. comune. aviano. pn. it), hanno risposto più di cento titolari di imprese, portando la domanda al protocollo del municipio o inviandola attraverso la posta elettronica certificata. La giunta De Marco ha stabilito in mille euro l'importo da concedere a ciascuna domanda, corrispondente a una singola partita Iva.«Si tratta di un provvedimento destinato alle aziende con un massimo di nove dipendenti, che producono e hanno sede legale ad Aviano, rimaste chiuse durante i mesi del lockdown fra l'inverno dell'anno passato e la scorsa primavera - specifica il sindaco Ilario De Marco - . Attendevamo un centinaio di domande di contributo, ne sono arrivate un po' di più. Vagliata la loro ammissibilità, riteniamo, visto lo stanziamento a bilancio, di poter garantire l'erogazione massima, di mille euro, per ogni richiesta presentata che rientri nei parametri pubblicati all'albo pretorio con lo schema del bando per l'erogazione del contributo». «Comunque sia, ci proponiamo, come giunta, di erogare l'intero importo, previsto a bilancio, pari a 250 mila euro, destinando la parte eccedente il finanziamento delle 110 domande pervenute dalle imprese, in accordo con l'Ambito, alle famiglie avianesi che vivono particolari momenti di difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria« puntualizza il primo cittadino. E ricorda che, assieme alle attività produttive, le famiglie con risorse limitate, colpite dagli effetti economici derivanti dall'attuale situazione di emergenza , «rappresentano la parte più vulnerabile della realtà avianese».Il successo del bando destinato alle piccole attività produttive si somma al provvedimento precedente del Comune, pubblicato a fine agosto e già scaduto, per destinare 50 mila euro a sostegno delle imprese colpite dalla crisi nell'acquisto di materiali e servizi utili a riaprire le proprie attività in sicurezza.Con le previsioni sugli aiuti economici il sindaco De Marco esprime la propria preoccupazione su come si sta evolvendo la situazione sanitaria, raccomandando il distanziamento e l'uso della mascherina. Ad Aviano si contano già cinque decessi dovuti alla pandemia. --© RIPRODUZIONE RISERVATA