scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
24/11/2020

Bonus idrico, riviste le procedure domande entro il 30 dicembre

La Nuova Sardegna

OZIERI
OZIERI Dopo le lamentele di vari Comuni, tra cui Ozieri, per criteri troppo severi, Egas ha rivisto le procedure del bonus idrico, che nel suo primo bando aveva previsto erogazioni risibili e che è stato ora rinnovato e reso a quanto pare più "elastico". Il nuovo bando, con scadenza il 30 dicembre, è aggiuntivo ed è sempre rivolto alle in condizioni economiche di disagio dimostrabili attraverso Isee ordinario. Sono cambiate le modalità di stanziamento, che ora prevedono sussidi per 25 euro per ogni componente per famiglie con Isee inferiore ai 9mila euro e 20 euro per ogni componente per famiglie con Isee al di sotto del 20mila euro. Diversi dal bando precedente, che stanziava 50 euro per componente per famiglie con redditi non superiori ai 15mila euro (che salivano a 20 mila per famiglie con almeno tre figli) e che avessero subito riduzioni dei guadagni nel periodo dell'emergenza sanitaria. Criteri che anche se non sembrano più flessibili allargano comunque la platea dei beneficiari. Cosa chiesta per esempio dal Comune di Ozieri, che per il primo bando aveva ricevuto da Egas più di 54 mila euro, aveva ricevuto 22 domande ed era riuscito a validarne solo quattro, per una erogazione di 750 euro. Una cifra, come detto, risibile rispetto al finanziamento, circostanza che aveva fatto sollevare le lamentele e le richieste di chiarimenti del sindaco Marco Murgia, che aveva chiesto a Egas di rivedere il bando e che ora attende di conoscere l'entità del nuovo finanziamento. (b.m.)