scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/02/2021

Bonus famiglia, su 322 domande ne sono state ammesse 236

QN - Il Resto del Carlino

Misure di sostegno del Comune
SANT'ELPIDIO A MARE Con la messa in atto delle misure di prevenzione per evitare il contagio, alle famiglie sono venuti a mancare i supporti abituali, come la scuola, i nonni, le attività extrascolastiche e il lavoro. Una situazione che, oltre a creare una fragilità sociale, ha visto i nuclei familiari impoverirsi sempre di più. Ed è a loro che l'amministrazione comunale, più di ogni altra categoria, ha rivolto l'attenzione nei mesi scorsi. Seppur con il supporto di fondi statali, la giunta Terrenzi ha messo in campo un grande impegno in termini economici, perché la frase che più volte è risuonata nel palazzo comunale è stata «nessuno deve rimanere indietro, non ci sono cittadini di serie a o di serie b». «Al Comune sono pervenute 228 domande con il primo bando relativo ai buoni alimentari per sostenere le famiglie in difficoltà economica, di cui 174 ammissibili e 94 con il secondo di cui 62 ammissibili - dice il sindaco Alessio Terrenzi (foto) facendo il punto in merito -. Il totale della cifra economica messa in campo è stata di oltre 75 mila euro». Per quanto riguarda, inoltre, i fondi del governo messi a disposizione dei comuni per i centri estivi, 12.100 euro sono stati assegnati tramite convenzione alla cooperativa Res-Nuova Ricerca per l'organizzazione dei centri estivi presso le strutture comunali allo scopo di abbattere la retta alle famiglie e 13.500 euro sono stati ripartiti attraverso un bando tra le 11 associazioni e soggetti privati del territorio che hanno progettato e gestito i centri estivi ospitando 363 bambini e ragazzi. «Sono 27 le famiglie del territorio che hanno fatto richiesta di voucher (3 risultate inammissibili in fase istruttoria), per un totale di 8.350 euro che hanno ristorato l'intera quota di partecipazione ai centri estivi pagata, grazie a due bandi - conclude il primo cittadino - Si tratta di interventi mirati a dare sostegno alle famiglie in un periodo di particolare necessità dovuto alla pandemia in corso. Colgo l'occasione per ringraziare gli uffici che hanno lavorato attorno alle varie pratiche così come colgo l'occasione per ricordare che l'emergenza è ancora molto attuale e non si può abbassare la guardia». Matteo Malaspina