scarica l'app
MENU
Chiudi
26/11/2020

Bonus e aiuti alle famiglie, corsa alle domande

Il Gazzettino

CON UN INVESTIMENTO DI OLTRE 60MILA EURO SI FARÀ UNA ZONA VERDE CHE SARÀ SUDDIVISA IN AREE TEMATICHE E ANCHE INNOVATIVE
SERVIZI SOCIALI
ROVIGO L'assessore al Welfare Mirella Zambello replica alle accuse di immobilismo di Andrea Bimbatti: «In ambito sociale si può fare sempre di più e meglio per affrontare una situazione di disagio, che la pandemia ha aggravato. In questo periodo non ci sono stati solo buoni spesa, seppure necessari per la situazione di emergenza che le famiglie stanno vivendo. Il Comune ha proseguito con i contributi economici a persone e famiglie, finalizzati al sostegno di progetti di inclusione sociale e per le esigenze di vario genere, con fondi comunali e regionali specifici».
Il vicecoordinatore provinciale di Forza Italia, infatti, aveva imputato al Comune una eccessiva lentezza nell'erogazione di bonus e aiuti per la pandemia, ma Zambello elenca le azioni sin qui attuate: «I nuovi Bonus Spesa che si possono richiedere in queste settimane, fino al 30 novembre, vanno a sostenere un bisogno alimentare a chi si trova in forti difficoltà economiche, e che riguarda anche famiglie e persone che non hanno mai avuto prima bisogno di rivolgersi ai servizi sociali. È previsto un versamento diretto sul conto corrente dei beneficiari del bonus calcolato in base ai componenti del nucleo familiare, con un surplus in caso ci siano bambini sotto i 3 anni o invalidi. C'è poi il bando per contributi alle spese per affitto con il fondo regionale affitti, le cui domande si possono fare presso i Caf, con scadenza il 12 dicembre; il bando per il pagamento delle utenze domestiche con fondi della Fondazione Cariparo); dieci mila euro di contributi con fondi di bilancio, previsti per le famiglie monogenitoriali e famiglie numerose, già individuate come beneficiarie dell'esenzione della Tari, attraverso un bando specifico, che saranno versati nei conto correnti entro natale».
EMERGENZA ABITATIVA
Non finisce qui, perché l'assessore al Sociale parla anche di emergenza abitativa: «Un importante intervento attivato riguarda il bando per gli alloggi Erp (Edilizia Residenziale Pubblica) che si attendeva da 4 anni: scadrà il 23 dicembre e offrirà la possibilità di una nuova graduatoria per l'assegnazione degli alloggi pubblici. In questi giorni, il personale dell'Ufficio Casa, supportato da qualche altro operatore comunali, sta incontrando le persone su appuntamento per inserire le domande con la documentazione necessaria in un nuovo apposito portale regionale. Stanno chiamando in moltissimi e va riconosciuto il grande impegno del personale che si è organizzato per offrire il servizio in sicurezza. Entro il 13 dicembre si potrà fissare appuntamenti allo 0425 206525 e nei primi giorni di febbraio 2021 ci avrà una graduatoria provvisoria. Operazione che permetterà di iniziare ad assegnare circa 120 alloggi; l'Ater di Rovigo li sta mettendo a disposizione grazie a un investimento significativo per la manutenzione di molte unità che erano chiuse».
A.Luc.
© RIPRODUZIONE RISERVATA