MENU
Chiudi
13/10/2018

Bonifiche in legalità

La Gazzetta Del Mezzogiorno

. PATTO DI TRASPARENZA CONTRO LE INFILTRAZIONI MAFIOSE L'IMPEGNO COMUNE È quello di garantire un accurato sistema di controllo dei cantieri a garanzia della piena regolarità dei lavori
Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Prefettura e Syndial
l Bonifiche trasparenti e sotto gli occhi attenti di prefettura e forze dell'ordine. È il fine del «Protocollo di intesa per la legalità per le bonifiche» sottoscritto dalla Prefettura di Brindisi e Syndial (Eni) nelle aree del Sito di interesse nazionale (Sin) di Brindisi. «Lavorare insieme per coniugare sviluppo economico, tutela ambientale e legalità»: questo l'intendimento espresso dal Prefetto di Brindisi, Valerio Valenti nel corso dell'incontro tenutosi ieri per la sottoscrizione dell'«Intesa per la prevenzione per la legalità per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata in relazione agli interventi di bonifica nel sito di interesse nazionale di Brindisi» per la bonifica dell'area di proprietà di Syndial ricompresa nel cosiddetto Sin. L'atto è stato firmato nella tarda mattinata di ieri nella sede dell'Ufficio di Governo di Brindisi, dal prefetto di Brindisi, Va lerio Valenti ; dall'amministra tore delegato di Syndial, Vincen zo Maria Larocca ; e per adesione dal sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali locali e da Confindustria. La sottoscrizione del Protocollo intende affermare il preminente interesse pubblico alla legalità e alla trasparenza nell'am bito dei lavori di bonifica che Syndial sta attuando nelle ex aree industriali e rappresenta il momento conclusivo di un iter che vede coinvolti la Prefettura, le Forze dell'ordine e Syndial, al fine di individuare lo strumento più idoneo per prevenire eventuali intromissioni della criminalità organizzata nelle attività di risanamento ambientale e rendere corretta e trasparente ogni attività e nell'insediamento delle imprese. L'accordo prevede un sistema di controlli antimafia molto capillari su appalti e subappalti e un monitoraggio continuo dei cantieri attraverso l'attività del Gruppo interforze, che coinvolge tutte le Forze dell'ordine con il coordinamento della Prefettura di Brindisi e l'attivazione di un costante confronto e un monitoraggio congiunto. L'intesa si pone l'obiettivo di estendere i controlli e le informazioni antimafia a tutti i contratti per i quali non è prevista alcuna forma di controllo in tema di cautele antimafia. Il protocollo persegue, infine, l'obiettivo di garantire la massima legalità e trasparenza incrementare la trasparenza nel settore degli appalti. In tale ottica sono onerati la Prefettura e Syndial si impegnano ad assicurare un accurato sistema di controllo dei cantieri a garanzia della piena regolarità dei lavori e, sul fronte della sicurezza, a tutelare in ogni occasione le condizioni di lavoro delle maestranze impiegate dalle società appaltatrici ed esecutrici, nonché a verificare il rispetto della regolarità del pagamento delle retribuzioni, dei contributi previdenziali, assicurativi e delle ritenute fiscali.

Foto: LA FIRMA Il prefetto Valerio Valenti che sottoscrive il protocollo e le parti che hanno preso parte all'intesa

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore