scarica l'app
MENU
Chiudi
31/01/2020

Bonifica del «San Brunone» affidati i lavori alla Cisa

La Gazzetta Del Mezzogiorno

AMBIENTE RIMOZIONE DELLA TERRA INQUINATA IL COMMISSARIO CORBELLI «L'intervento consentirà il prosieguo della pratica dell'inumazione garantendo la sicurezza per i lavoratori ed i visitatori del cimitero» I COSTI Affidamento per l'importo complessivo di 5.562.326,98 euro oltre IVA, al netto del ribasso sull'importo a base d'asta del 7,76%
Si sblocca l'appalto dopo la conferma del Consiglio di stato alla decisione del Tar
GIACOMO RIZZO l Si sblocca l'appalto per la bonifica del cimitero San Brunone. Il Commissario Straordinario per la Bonifica del Sin di Taranto, Vera Corbelli, in esecuzione della sentenza del Tar di Lecce, non sospesa dal Consiglio di Stato, ha affidato alla Cisa spa di Massafra i lavori per la bonifica delle aree non pavimentate della struttura, che ha una estensione complessiva di circa 181.000 mq, a ridosso dell'ex Ilva. Le analisi sui terreni hanno evidenziato un inquinamento profondo. Le attività di inumazione hanno provocato una continua rimozione del terreno portando lo strato superficiale inquinato sino a due metri. Il Commissario Corbelli ha autorizzato il RUP (Responsabile unico del procedimento) e il Direttore dei Lavori a predisporre tutti gli atti necessari per procedere nel minor tempo possibile all'inizio dei lavori. Il progetto ha un importo totale pari a 13.693.169,78 euro, di cui euro 6.127.022,20 per i lavori; 4.653.051 euro per oneri a discarica e 2.913.096,22 euro. I lavori erano stati aggiudicati il 4 maggio del 2019, con base d'asta di 6.127.022,20 euro, all'associazione temporanea di imprese costituite da Co.Ge.A Impresit srl (mandataria), Tecnobuilding (mandante) S&C Costruzioni (mandante), Impresa Parisi (mandante). Al secondo posto si era piazzata un'altra Ati. Terza, infine, la Cisa Spa di Massafra che aveva presentato ricorso rilevando un collegamento familiare tra una impresa della prima Ati e una della seconda. Il 10 ottobre scorso il Tar di Lecce aveva disposto l'aggiudicazione a favore della Cisa, decisione confermata dal Consiglio di Stato. «L'intervento di bonifica del cimitero - sottolinea una nota del commissario per le bonifiche - consentirà il prosieguo della pratica dell'inumazione garantendo la sicurezza per i lavoratori ed i visitatori del cimitero; particolare importanza riveste anche l'efficientamento del sistema fognario del cimitero oramai poco funzionante. Si tratta, quindi, di un'azione organica che ha sia l'obiettivo di bonificare le aree inquinate, sia la realizzazione di tutti quegli interventi necessari a ridare alla città di Taranto un adeguato cimitero monumentale». La zona oggetto di intervento comprende tutta l'area del cimitero San Brunone e presenta aree non pavimentate (aiuole e campi di inumazione), aree pavimentate (viali) e aree edificate (gallerie e ossari comunali, cappelle sociali). La bonifica si sostanzierà nelle seguenti operazioni: rimozione del terreno e successivo rinterro con materiale proveniente da cave e sistemazione delle fosse mediante lastre per i campi di inumazione n. 9, 15, 20, 29 e in parte il campo 36 destinato alle salme di età inferiore ai 10 anni; rimozione del terreno e successiva sistemazione previa realizzazione di capping e stesa di un tappeto verde nei campi di inumazione n. 19, 28, 36; rimozione del terreno e successiva sistemazione mediante intervento di capping per alcune aree adibite ad aiuole; realizzazione di un sistema di smaltimento delle acque meteoriche in sostituzione di quello attualmente esistente nella zona a servizio dei campi di inumazione oggetto di bonifica. L'af fidamento alla Cisa spa avviene per l'importo complessivo di 5.562.326,98 euro oltre IVA, al netto del ribasso sull'importo a base d'asta del 7,76 % e compresi gli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Il RUP del procedimento e il Direttore dei lavori ora dovranno procedere alla quantificazione del lavoro svolto fin qui dal precedente soggetto affidatario della gara, per poi giungere alla liquidazione delle spettanze e consentire l'accesso al cantiere dell'im presa affidataria.

LA STRUTTURA

Ha una estensione complessiva di circa 181.000 mq, a ridosso dell'ex Ilva


Foto: CIMITERO SAN BRUNONE Bonifica affidata alla Cisa