MENU
Chiudi
06/12/2018

Bonanno: «Nuovi agenti per la Municipale e presidi fissi»

QN - La Nazione

PAROLA D'ORDINE: sicurezza. L'assessore Giovanna Bonanno ribadisce i punti forti del suo mandato, studiato all'insegna del «ripristino della legalità». Partiamo dai campi rom. Che cosa avete in programma? «Tolleranza zero. Abbiamo iniziato in estate con lo sgombero del campo di Coltano, a settembre poi l'intervento in Golena d'Arno. Adesso, dopo il recente tavolo sulla sicurezza, abbiamo avviato il percorso per agire anche sull'insediamento di via Maggiore di Oratoio: serviranno diciotto mesi. Sarà importante fare una mappatura e poi procedere con l'ausilio dei servizi sociali. Andranno altrove previa accordo con la Regione». Commercio abusivo: riaprire al traffico via Vecchia Barbaricina ha sortito l'effetto sperato? «Sì, anche se abbiamo assistito allo spostamento dei venditori abusivi in largo Cocco Griffi. Ecco perché abbiamo optato per un presidio fisso della municipale nelle aree più critiche con mansioni che non si limitano più all'ordine pubblico. I sequestri di merce sempre più puntuali e importanti stanno scoraggiando il fenomeno». La zona monumentale però è 'famosa' anche per i furti ai danni dei turisti e alle auto in sosta. «Ci sono strade, come via Leonardo Da Vinci, particolarmente tormentate dai nomadi, e non solo. L'amministrazione comunale ha recentemente incontrato i residenti per capire come risolvere il problema. Intanto abbiamo intensificato i controlli e i passaggi della municipale». Ma la difficoltà sul fronte espulsioni non favorisce né valorizza il lavoro delle forze dell'ordine... «Da gennaio a settembre sono state effettuate circa settanta espulsioni. Utile poi lo strumento del Daspo urbano per allontanare chi delinque. La questione tuttavia è nazionale: servono leggi che facilitino questo tipo di operazione e soprattutto che impediscano a chi ha sbagliato di rientrare nel nostro Paese». Per quanto in potere al Comune, si parla da tempo di potenziare le forze dell'ordine e di dotare la municipale di manganelli e pistole urticanti al peperoncino. Quali novità? «Stiamo lavorando per modificare il regolamento comunale e inserire nuovi strumenti, anche come forma di autotutela. Quanto all'organico: a settembre c'è stato il bando per assumere tre nuovi agenti. Altri tre arriveranno entro dicembre da Firenze grazie alla mobilità. Nel 2019 è prevista l'assunzione di altri diciannove, nel 2020 di ulteriori sei. Poi sarà necessario rifare un conteggio del personale dopo i pensionamenti. Arriveremo a 150 unità, dalle 131 attuali. Rinforzi anche per la polizia: entro febbraio dodici nuovi agenti». Con quale scopo? «Potenziare i controlli sul territorio e organizzare presidi fissi in zona stazione, centro storico (Vettovaglie e piazza Cavalieri, in primis) ma anche nelle periferie del Cep. San Giusto, Sant'Ermete e Putignano per combattere furti e spaccio». Elisa Capobianco

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore