scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
18/03/2021

Bollo auto, la gestione passa a Gefil con le Poste Nuovo portale sul web

La Nuova Venezia - Albino Salmaso

L'assessore Calzavara assegna l'appalto
L'ACCORDOÈ stato sottoscritto il nuovo contratto d'appalto per la gestione delle pratiche legate al bollo auto, gara d'appalto europea vinta da Ge.Fi.L, Gestione fiscalità locale, mandataria della Rti composta anche da Poste Italiane e Telekottage Plus. «Con la sottoscrizione del nuovo contratto riusciamo a introdurre, in ogni capoluogo di provincia, degli uffici dedicati che saranno una sorta di sportello regionale decentrato, controllati e coordinati dalla nostra direzione finanza e tributi», spiega l'assessore al Bilancio Francesco Calzavara. «Tutti questi nuovi punti sul territorio saranno aperti al pubblico, anche su appuntamento, per offrire un servizio gratuito di informazione e consulenza legato al tributo automobilistico» spiega l'assessore. «I nuovi uffici aperti su base provinciale saranno collegati direttamente ai database della Regione per poter interrogare qualsiasi posizione e qualsiasi aggiornamento necessario al contribuente». Nei prossimi mesi verrà attivato anche un nuovo portale «che consentirà ai cittadini di inviare, in modo pratico e sicuro, le proprie istanze direttamente alla Regione» aggiunge Calzavara. «Dalla semplice gestione del proprio bollo auto, a richieste di rimborso o compensazione, così come per l'invio di richieste di informazioni sulla propria posizione». «Ricordo che il Veneto è una delle pochissime regioni che gestisce il bollo auto con risorse interne, mantenendo ogni anno livelli di risultato significativi. La tassa automobilistica riguarda 4 milioni di veicoli e costituisce una delle principali entrate di cui la Regione può disporre per le proprie attività e per erogare servizi». --© RIPRODUZIONE RISERVATA