scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/02/2021

Boccata d ‘ ossigeno per le casse della Coop

Giornale di Sicilia

Assistenza disabili
Giacomo Di Girolamo Boccata di ossigeno per le casse della Cooperativa Azione sociale di Caccamo (Palermo), che gestisce, per conto del Libero consorzio di Trapani (ex Provincia) il servizio di assistenza alla comunicazione agli alunni disabili che frequentano gli istituti superiori e quello di assistenza igienico personale nelle scuole di pertinenza dei Comuni. Il Libero Consorzio, infatti, ha liquidato la somma di circa 150 mila euro (150.652,37) alla Cooperativa dopo che essa, finalmente, ha rendicontato il servizio reso nel mese di maggio dello scorso anno, 317 ore, producendo anche le buste paga dei dipendenti. Nelle diverse riunioni tenute in merito in Prefettura, era stato ribadito, infatti, che l ' ex Provincia, pur avendo le somme a disposizione, non poteva erogarle né procedere a versare direttamente gli stipendi ai lavoratori perché l ' appalto vinto da Azione Sociale prevedeva espressamente, in capitolato, che i pagamenti sarebbero stati effettuati alla Cooperativa a fronte della rendicontazione del servizio svolto. L ' ultima documentazione valida (comprendente, tra l ' altro, la specificazione delle ore di lavoro prestate e certificate con appositi fogli presenza e i nominativi per utente/operatore) risaliva ad aprile 2020 e, quindi, i versamenti erano stati sospesi, con la conseguenza che i circa duecento dipendenti di Azione Sociale, dopo avere continuato a lavorare pur senza ricevere stipendio, si sono visti costretti, infine, ad " incro ciare le braccia " . Un ultimatum posto dal segretario generale dell ' ex Provincia, Giuseppe Scalisi ( " Azio ne sociale faccia sapere una data certa per la ripersa del servizio, altrimenti saranno avviate tutte le possibili iniziative per rivedere i termini del ' appalto " ) è valso, tuttavia, a sbloccare la situazione perché la Cooperativa ha deciso di riattivare i contratti di lavoro scaduti a dicembre, cominciando a chiamare il personale alla firma. La relativa comunicazione, in prima istanza, è stata data all ' av vo c a t o Tiziana Barone, responsabile dell'Ufficio «Garante della persona disabile». ( *G D I * ) © RIPRODUZIONE R I S E RVATA