scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/06/2021

Bimbi disabili, il Comune corregge il bando

Il Tirreno

dopo la segnalazione del tirreno
EMPOLI. Dopo la segnalazione de Il Tirreno il Comune corregge il bando sbagliato per gli operatori addetti ai bambini disabili nei centri estivi. Infatti il giornale aveva raccolto una protesta da parte di un educatore che testimoniava come gli unici requisiti indispensabili richiesti fossero la maggiore età e l'obbligo scolastico. Troppo poco per seguire i bambini disabili. Da qui la correzione dell'amministrazione comunale. «In ragione di un errore nell' indicazione dei requisiti richiesti agli operatori del servizio, si pubblica l'avviso contenente la rettifica», si legge sull'albo pretorio. L'avviso resta inalterato nelle restanti parti.Come era stato riportato nel precedente bando, il personale per seguire le persone diversamente abili nell'ambito dei centri estivi doveva avere due soli requisiti: la maggiore età e l'assolvimento dell'obbligo scolastico. Il Comune, lo scorso 4 giugno, aveva emesso l'avviso per i servizi di assistenza ai ragazzi destinatari dei progetti raccolti nel cartellone denominato "Verde Azzurro", dal 21 giugno al 31 luglio. L'assenza di ulteriori titoli o requisiti quali specializzazioni appropriate ha creato malumori all'interno del personale interno alle cooperative sociali, che sono solitamente le dirette interessate di questi avvisi. «Siamo perplessi e preoccupati - avevano spiegato i sindacalisti della Funzione Pubblica Cgil Jacopo Geirola e Paolo Grasso - in molti bandi che stanno uscendo nell'Empolese Valdelsa il personale richiesto è ausiliare, questo a discapito della tutela dei ragazzi destinatari del servizio e dell'inquadramento contrattuale dei lavoratori». Un addetto di una cooperativa, che preferisce restare anonimo per motivi di rapporti, ha scritto a Il Tirreno per fare presente questa situazione la quale sarà comunque oggetto di un incontro nei prossimi giorni tra delegati sindacali e l'ufficio scuola del Comune di Empoli. «L'assenza di requisiti ulteriori nell'avviso è una vergogna - aveva spiegato la persona interessata - forse i dirigenti comunali non si sono resi conto di cosa stiamo parlando, si risparmia sui bambini disabili». Con la correzione servono titolo di tecnico del sostegno all'autonomia personale alla comunicazione e all'inclusione sociale a favore di soggetti con disabilità, titolo di animatore di comunità, qualifica di O.s.a./ A.d.b. Per il servizio di assistenza socio-educativa a studenti portatori di handicap sensoriali diploma Lis/Lisv. Un'altra cosa. --