scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/08/2021

Bilancio comunale Dionisi è critico «Nessuna risorsa per i siti storici»

Il Tirreno

manciano
manciano. La viabilità, per un territorio vasto e rurale come quello del Comune di Manciano, certamente riveste un aspetto importante per una ripresa economica che si sta ormai delineando, ma dovrebbe avvenire con una più "equa" distribuzione degli interventi sull'intero territorio comunale. Questo, in sintesi, il pensiero del consigliere mancianese Fiorenzo Dionisi, del gruppo indipendente "Fiorenzo con i cittadini e per i cittadini", rispetto alle scelte dell'assessore al bilancio Roberto Bulgarini su come usare l'avanzo di amministrazione.Dionisi ritiene «fondamentale che una considerevole parte delle risorse finanziarie dell'avanzo di amministrazione si sarebbero dovute utilizzare per progetti più significativi e proficui al territorio». Mancano all'appello, per Dionisi, risorse ai settori che caratterizzano l'offerta turistica del comune di Manciano, come il recupero storico dei siti delle frazioni a nord del territorio comunale: mura storiche di Saturnia, Castellum aquarum a Poggio Murella e altri. «Tra l'altro - ricorda Dionisi - per le mura di Saturnia esiste un progetto approvato e fattibile da subito; non si comprende perché lo si tenga dentro un cassetto». Dionisi esprime disappunto anche per il fatto che alle attività economiche siano stati destinati solo contributi, con ripartizione matematica. «Per queste strutture - dice - avremmo dovuto destinare anche altrettante risorse, propedeutiche alla creazione di un fondo da utilizzare come garanzia per aggiungere la liquidità indispensabile a sostegno delle azioni mirate ad un'offerta potenziata per rilanciare la propria azienda. In tal senso c'erano stati suggerimenti, da parte del sottoscritto, non ascoltati. Per la Tari, sarebbe stato equo ridurre il costo anche per le utenze domestiche, con risorse del proprio bilancio, come più volte sollecitato dal sottoscritto». Incomprensibile, per Dionisi, che l'assessore Bulgarini «non abbia ancora avanzato la richiesta per partecipare al bando della Regione Toscana per l'assegnazione di contributi per interventi di rigenerazione urbana a favore dei comuni con popolazione inferiore ai 15mila abitanti, annualità 2022-2023». Il bando, tuttavia, scade il 24 settembre. In merito, Dionisi ha presentato una mozione, con proposta di fattibilità. Infine, Dionisi ricorda «con spirito costruttivo», dice, che ulteriori risorse finanziarie potrebbero arrivare «se - dice - finalmente e a breve la maggioranza porterà all'approvazione del consiglio comunale, l'istanza per la concessione demaniale dell'area Cascate libere del Molino, al fine di una vera e concreta gestione pubblica. In tal caso, da parte mia ci sarà un volto favorevole». --© RIPRODUZIONE RISERVATA