scarica l'app
MENU
Chiudi
01/09/2020

Bernardi: vergognoso E Martinelli: ma la gara è bandita da Firenze

Il Tirreno

Il nuovo appalto 2 / botta e risposta
carrara«Un ribasso folle del 60%: adesso un tavolo sulla vicenda». Così Massimiliano Bernardi (Alternativa per Carrara) sulle lavoratrici del settore delle pulizie per la multiservizi Rekeep per il Comune di Carrara. Ma dal Municipio arriva la replica.«Con il nuovo appalto già dal prossimo mese le dipendenti saranno colpite da tagli di ore e di stipendio con nuovi contratti da fame a 7,33 euro di retribuzione oraria. Vittime di una gara d'appalto che lo stesso vicesindaco Matteo Martinelli, durante l'incontro, ha sostenuto di non aver avvallato e di non conoscere nei dettagli», apre Bernardi che prosegue: «Chiederemo spiegazioni al sindaco sperando che nella materia sia più preparato e di aprire un tavolo di confronto». E poi articola: «L'amministrazione con la nuova gara ha affidato le pulizie non solo degli uffici comunali, ma anche dei musei e delle piscine. Per questo motivo, a seconda della chiusura di questi servizi in alcuni mesi dell'anno, è stato previsto un taglio delle ore pari al 35% rispetto al vecchio monte contrattuale. In alcuni casi i nuovi contratti sono passati da 30 a 6 ore. Una situazione insostenibile che rischia di tagliare non solo ore e stipendi, ma di ridurre diritti acquisiti. Vergognoso che la cooperativa che avrebbe vinto la gara, vorrebbe dare il 30% del servizio in subappalto a una cooperativa sociale di Pietrasanta. Speriamo che venga stoppato dall'amministrazione» conclude. «Ho parlato con l'azienda per cercare di trovare una soluzione che dia risposte concrete ai dipendenti, di cui comprendiamo le difficoltà. Non è un appalto diretto, ma è una gara bandita dalla città metropolitana di Firenze, che riunisce diversi comuni, di diverso colore politico, incluso quello di Massa, guidato da una giunta leghista e quindi sicuramente gradita a Bernardi, visto il suo recente radicale cambio di casacca. Ancora una volta Bernardi non perde occasione di speculare», replica il vicesindaco Matteo Martinelli. --