scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/08/2021

«Barriere antirumore, appalto entro l’estate»

QN - Il Resto del Carlino

VALSAMOGGIA Arrivano le barriere antirumore sulla via di grande comunicazione Nuova Bazzanese, all'altezza della frazione di Sabbionara a Bazzano. «La Città Metropolitana - rivela Daniele Ruscigno (nella foto), sindaco di Valsamoggia - sta ultimando i progetti. Proprio in questi giorni mi sono arrivati i rendering (le simulazioni al computer) su come verranno installati i pannelli in questa frazione penalizzata soprattutto dal passaggio degli automezzi pesanti. Entro l'estate sarà formalizzato l'appalto e subito dopo ci sarà l'assegnazione dei lavori. Bisogna pur sottolineare che già una serie di barriere erano state montate, anche nella zona più critica. E le rilevazioni con gli strumenti tecnici registravano dati di decibel entro la norma. Sta di fatto che non era stato calcolato un particolare: il rumore di un autoarticolato contenuto da una barriera, esplodeva non appena questa veniva superata». Non sarà solo Sabbionara a beneficiare delle nuove barriere antirumore. «Secondo il piano della Città Metropolitana - racconta il sindaco Ruscigno - ne saranno montate anche nella zona tra Pragatto e Crespellano. In totale saranno montati più di 700 metri di barriere anti rumore». Vediamo in dettaglio le localizzazioni. «A Sabbionara - elenca il sindaco - le barriere nel lato Sud della Nuova Bazzanese verranno installate in corrispondenza del ponte sul fiume Samoggia. Nel lato Nord, invece, riguarderanno un lungo tratto che si estende da via Castelfranco e via Paradurone. Tutto il curvone che precede l'ultima uscita per Valsamoggia della Nuova Bazzanese, in corrispondenza di Bazzano. A Crespellano le barriere nuove si potranno vedere sui lati della Nuova Bazzanese tra le vie Bargellina e Cassoletta». Quanto occorrerà attendere ancora per l'inizio dei lavori, per assicurare più tranquillità alle case dei residenti in Valsamoggia? «Per problemi tecnici - risponde il sindaco Ruscigno - l'appalto è stato rimandato di qualche mese. Ma una volta partiti, si farà in fretta. Ricordo che per questo progetto è stata fatta anche una valutazione di impatto paesaggistico. L'appalto - conclude Ruscigno - si aggirerà sui 450mila euro. Sarà finanziato interamente dalla Città Metropolitana, proprietaria della Strada provinciale Nuova Bazzanese. Almeno fino a quando la gestione non passerà in carico all'Anas, come annunciato da più parti». Nicodemo Mele © RIPRODUZIONE RISERVATA