MENU
Chiudi
20/10/2018

Bar del Comune e arena Pincio la giunta propone l’accoppiata

Il Messaggero

LA GARA
Bar di Palazzo del Pincio, l'amministrazione ci riprova e si appresta a emanare un nuovo bando. Questa volta, però, si è deciso di percorrere una strada diversa e di affidare a un unico gestore sia l'esercizio pubblico che l'arena. La chiusura del piccolo bar interno al Comune, avvenuta ormai un anno fa, venne salutata con dispiacere dai dipendenti, che l'hanno vissuta come un disservizio. Il vecchio gestore, riferì l'amministrazione, non era più in regola con il contratto scaduto da tempo e quindi si doveva procedere con un nuovo bando. Così, dopo mesi, la giunta aveva deliberato una nuova gara per cercare un nuovo gestore, ma nessuno si è mai fatto avanti.
Sono passati altri mesi e la struttura, ormai abbandonata, rischia di finire nel più totale degrado. Una sorte che la giunta pentastellata vuole evitare, Per rilanciare la possibilità di affittare il locale ha dunque deciso di pubblicare un bando che comprenderà anche la gestione dell'arena Pincio. Ad annunciarlo è stato il sindaco Antonio Cozzolino nel tradizionale video settimanale, pubblicato sulla sua pagina Facebook. «Purtroppo - ha spiegato il capo della giunta - il primo bando è andato deserto e, a quanto pare, non c'è nessuno intenzionato a gestire questa attività. Abbiamo così pensato di inserire nel nuovo bando anche l'arena e questo dovrebbe servire a rendere più appetibile agli occhi di un possibile investitore l'intera partita. L'attività commerciale è troppo legata alla vita del palazzo comunale e senza la possibilità di aperture extra, magari proprio legate alle attività del teatro all'aperto, non è possibile sostenere i costi di gestione. Consapevoli delle difficoltà riscontrate anche dal passato gestore, abbiamo scelto questa soluzione con la speranza di vedere rifiorire sia il bar che l'area circostante».
Per riqualificare l'arena Pincio, lo scorso anno erano state anche stanziate delle somme importanti con le quali sono stati rifatti i bagni e il palco ma, rimasto a lungo inutilizzato, lo spazio è nuovamente finito in abbandono e con la necessità di opere di manutenzione urgenti. Si tratta comunque di uno dei luoghi simbolo delle estati civitavecchiesi, che si spera, a questo punto, possa tornare a essere fruibile dalla cittadinanza per l'arrivo della prossima bella stagione.
G.Am.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore