scarica l'app
MENU
Chiudi
18/11/2020

Bando tesoreria comunale Più punti alla finanza etica

La Nuova Ferrara

Il consiglio comunale ha approvato l'emendamento dell'opposizione Bper il prossimo 31 dicembre lascia il servizio, l'appalto scadrà alla fine del 2025 La curiosità
È stato aperto il bando per il rinnovo del servizio di tesoreria del Comune di Ferrara che scade a fine anno. Dato che Bper che attualmente detiene il servizio ha espresso nel marzo scorso la volontà di non rinnovare tale servizio di tesoreria, si procederà a indire un bando di gara per coprire il periodo, un quinquennio, che va dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2025, con la possibilità di un rinnovo per ulteriori tre anni come opzione. Qualora i termini di gara dovessero prorogarsi anche nel 2021, è inserita una proroga temporanea al massimo di 6 mesi alla per garantire la continuità del servizio. È stato dato mandato quindi al dirigente comunale competente di riconoscere nel bando per il servizio di tesoreria un punteggio aggiuntivo agli operatori di finanza etica e sostenibile. La delibera è stata approvata dal consiglio comunale, con un emendamento chiesto da alcuni consiglieri di minoranza per riconoscere nel bando per la tesoreria proprio un punteggio aggiuntivo agli operatori finanziari di finanza etica e sostenibile e per i soggetti che si impegnano a finanziare attività sociali, culturali e sportive del nostro territorio. L'emendamento«Si tratterà forse - dichiarano i consiglieri - del primo caso in Italia di valorizzazione in un bando di tesoreria della finanza etica, così come definita nell'art. 111-bis del Testo Unico Bancario, e cioè una finanza che valuta non solo l'impatto economico ma anche quello sociale e ambientale delle imprese e dei progetti finanziati, e che si organizza su principi etici, di partecipazione e trasparenza. Un gesto quindi dal forte valore anche simbolico e di promozione di un atteggiamento diverso nei confronti del denaro, che anche quando "sta in banca" non riposa mai e a seconda di come viene gestito alimenta un modello di sviluppo sostenibile oppure iniquo. Il punteggio che valorizza il legame con le iniziative del territorio rappresenta un altro tassello di un intreccio che deve essere virtuoso tra chi amministra la cosa pubblica, chi ne gestisce le risorse e la comunità. Siamo orgogliosi di questo risultato, contenti che su questi temi si sia potuto trovare una concordanza trasversale alle forze politiche, e soddisfatti di poter mostrare che perseguendo il dialogo e la propositività si può trovare uno spazio di incisività politica anche stando all'opposizione». Adesso il compito come opposizione, dicono i consiglieri, sarà naturalmente quello di vigilare che queste azioni siano effettivamente messe in pratica. --© RIPRODUZIONE RISERVATA