scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
22/09/2021

Bando sporte periferie Sfuma il finanziamento

Gazzetta del Sud

Santa Caterina, opposizione all' att acco
Giudicata incompleta la documentazione presentata dal Comune
SANTA CATERINA Il Comune di Santa Caterina non figura fra gli enti locali che risultano beneficiari dei finanziamenti messia disposizione del Governo nell' ambito del bando Sporte periferie. La richiesta, avanzata dall' ente,è stata ritenuta inammissibile per incompletezza della documentazione presentata dal Comune, comportandol' esclusione dal finanziamento. Contro l' esclusione, che definisce clamorosa, ha tuonato il capogruppo di opposizione " Cambiamo Santa Caterina" Raffaele Pilato. «Circa quaranta milioni di euro, su trecento messia disposizione- ha commentato- sono stati destinati ai Comuni calabresi dal dipartimento Sport del Governo per il bando" Sporte Periferie". Di questi ne arriveranno oltre nove milioni nella sola provincia di Catanzaro. Un progetto- ha aggiuntonato per il potenziamento dell' attività agonisticae il miglioramento della cultura sportiva. Dalle graduatorie relative al bando Sporte Periferie emerge purtroppo -la clamorosa esclusione del Comune di Santa Caterina Ionio dai finanziamenti erogati. Opportunità spazzata via dalla valutazione di inammissibilità del progetto per incompletezza della documentazione presentata dall' amministrazione comunale che fa perdere così un finanziamento di circa 700mila euro». Il consigliere Pilato parla di ennesima occasione persa dal gruppo di maggioranza che «mostra, giorno dopo giorno, una siderale distanza tra gli annunci boriosi della perenne campagna elettorale che continuaa viveree la dura realtà dei fatti». Il capogruppo di minoranza ha ricordato le accuse di non conoscere il bando, rivolte dall' amministrazione, per aver eccepito la mancanza di confronti conl' opposizionee con le associazioni sportive che avrebbero potuto fornire suggerimenti utili e idee sul progetto da presentare. «Alla luce di questi pessimie dannosi risultatia danno della nostra comunità- ha concluso- ci saremmo aspettati delle pubbliche scuse, ma siamo speranzosi che almeno per le prossime occasioni, il sindaco Severino possa guarire dall' allergia del confronto democratico». l e.va. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Raffaele PilatoC apogruppo della minoranza consiliare