scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/04/2021

Bando ponte di barche Chiesta più chiarezza

La Nuova Venezia - g.ca.Francesco Macaluso

noventa. minoranza all'attacco
NOVENTABando per la gestione del ponte di barche, il gruppo di Insieme per Noventa invoca chiarezza e trasparenza. Ritengono inspiegabile il fatto che non sia stata ancora indetta la gara d'appalto per il rinnovo della concessione, già scaduta nel dicembre 2019. Una concessione con gestione pluriennale che produce ricavi di vari milioni di euro, che richiede un appalto pubblico, come ha analizzato il gruppo che fa riferimento all'ex sindaco, Italo Pilla. «Siamo del parere», spiegano, «che l'inerzia dei due Comuni abbia comportato e comporti minori introiti per le casse pubbliche e il rischio di un contenzioso con la ditta che ha avuto la concessione fino ad ora. Da evidenziare come siano già state operate due proroghe della vecchia concessione scaduta. La prima di un anno, la seconda di ulteriori sei mesi, rinunciando, fino ad ora, a indire un appalto della concessione che portasse in primo piano l'esigenza di ricercare i massimi vantaggi per la collettività, ad esempio in termini di riduzione dei pedaggi pagati dai cittadini che quotidianamente attraversano il ponte. Peraltro le due proroghe sono state fatte senza nemmeno aggiornare il canone di quella scaduta. A distanza di tre anni, da quando la Regione ha trasferito la competenza in materia ai due Comuni, pur trattandosi di una questione complessa, ci sarebbe stato tutto il tempo per istruire e concludere la procedura d'appalto e non si giustificano ulteriori ritardi nel decidere». --g.ca.