scarica l'app
MENU
Chiudi
14/02/2020

Bando per le aree demaniali «A Condofuri tutto regolare»

Gazzetta del Sud

L' ufficio tecnico comunale risponde alle critiche di" Insieme si può"
Tempi ridotti per acquisirei pareri entrol' estate
Giuseppe Toscano CONDOFURI Alla minoranza che ne aveva chiesto l' annullamento in autotutela, in quanto «viziato da una serie di anomalie»,l' ufficio tecnico ha replicato evidenziando la piena regolarità del bando per il rilascio delle concessioni per le aree demaniali marittime per finalità turistico-ricreative. Rispondendo alle critiche del gruppo " Insieme si può", il responsabile del servizio urbanistica, demanioe manutenzione, ha rassicurato sulla mancanza di ragioni per procedere diversamente da quanto disposto. L' unico inconveniente insorto, secondo quanto spiegato dall'a rchitetto Rosanna Grasso, riguarda il fatto chel' atto in questione «per problemi tecnici non risultava consultabile»a partire dal giorno della sua pubblicazione sul sito istituzionale. In meritoè stata contattata la società che gestisce il sistema di predisposizione delle determine in formato elettronico «permettendo la pubblicazione sia pure con una settimana di ritardo». Al fine di"sana re" la situazione,l' ufficio tecnicoha quindi disposto la proroga dei termini per la presentazione delle offerte, spostandola al 27 febbraio. «In ordine ai requisiti richiesti- chiarisce il tecnico- il bando permette pressochéa chiunque sia interessato di presentarel' offerta, risultando incomprensibile il riferimentoa" diversi requisiti" non precisati, che potrebbero limitare il processo partecipativo». Per quanto riguarda i progetti da presentare «non vi sono dubbi debbano essere coerenti con uno sviluppo sostenibile della fascia costiera». Riguardo" ai soliti metodi clientelari" di cui ha parlato la minoranza,l' architetto Grasso sottolinea come «i procedimenti dell' ufficio tecnico non abbiano nullaa che fare con la componente politica, trattandosi di atti puramente gestionali, che vengono redatti nelle forme di legge». Una ulteriore sottolineatura viene fatta rispetto ai tempi della pubblicazione «ridotti motivatamente, al fine di permetterel'a cquisizione di tuttii pareri prescritti dalla normativa vigente in tempo per la prossima stagione estiva,e consentire, quindi, che il lungomareel'a renile finalmente possano popolarsi di attivitàe servizi alla collettività, di cui tanto si avverte il bisogno». In questo modo, secondol' assunto sostenuto nella replica, verrebbero favoritii processi di rivitalizzazione di un tratto di costa da tempo in stato di abbandono. Infine, considerato che le perplessità sollevate dalla minoranza «non sono circostanziate, ma generichee pretestuose, risultando prive degli specifici richiamia quali elementi siano limitativi della partecipazione collettiva,o quali sianoi contenuti che violino le leggi in materia»,l' ufficio tecnico ritiene non sussistano le ragioni per procedere conl'annullament o.

Foto: Il litorale Alta tensione sul rilascio delle concessioni per finalità turistico-ricre ative


Foto: «Vogliamo consentire che finalmente l' arenilee il lungomare possano popolarsi di attivitàe servizi»