scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/03/2021

Bando per la gestione del sistema turistico, c’è l’offerta

Il Messaggero

PRESENTATA UNA SOLA CANDIDATURA OTTO MILIONI PER CINQUE SITI TURISTICI
COMUNE DI NARNI
NARNI Buona la seconda. Dopo una prima seduta andata deserta, al secondo giro è arrivata l'offerta per la gestione del sistema culturale e turistico integrato del comune di Narni per un valore di circa 8 milioni di euro. A presentarsi come unico concorrente l'associazione temporanea di imprese Narni Art composta da Opere srl, Freud srl, associazione culturale Ingranaggi e ArcheoAres snc. Una sola cadidatura, che però sembra avere solide basi. Dopo un approfondimento richiesto dalla commissione tecnica e portato a termine nei giorni scorsi infatti, sembra che l'ati abbia tutte le carte in regola tanto da essere ammessa a valutazione. «Ci saremmo aspettati una partecipazione maggiore- ammette l'assessore alla cultura del comune di Narni Lorenzo Lucarelli- ma siamo comunque soddisfatti». L'offerta arriva a valle di un bando corposo e articolato promulgato dal Comune durante l'autunno scorso. Cinque, i più importanti, i siti turistici e culturali del centro storico inseriti per i quali l'aggiudicatario si impegnerà, per i prossimi sei anni, nella gestione e valorizzazione. Biblioteca comunale di palazzo Eroli, Rocca Albornoz e complesso di San Domenico ma anche il teatro Manini, il servizio di accoglienza e promozione turistica, ovvero info point di piazza dei Priori. Non solo. In ballo anche la realizzazione di diversi allestimenti e arredi del bookshop e alcune aree ristoro. «Si tratta sicuramente di un progetto impegnativo e dal grande peso economico- ha precisato Lucarelli- ma un grande lavoro è stato fatto per predisporlo. Per quanto riguarda la partecipazione al bando, se da un lato la pandemia può aver influito sulla propensione a presentarsi, dall'altro non dobbiamo dimenticare che proprio l'estate appena trascorsa a Narni abbiamo avuto migliaia di passaggi. E' un dato da tenere in gran conto». Parallelamente all'attività di affidamento della gestione dei principali attrattori turistici del territorio, va avanti la partecipazione dell'Amministrazione a bandi che mettano a finanziamento interventi sugli edifici storici. A questo proposito, nei giorni scorsi, è arrivata notizia di due finanziamenti. Il primo, del valore di 270 mila euro, sarà erogato dalla Regione Umbria per interventi su Palazzo Eroli, mentre il secondo, del valore di 120 mila euro, stanziato dal Gal ternano, sarà per alcuni lavori alla Rocca di Albornoz.
Fra.Tom.
© RIPRODUZIONE RISERVATA