scarica l'app
MENU
Chiudi
27/10/2020

Bando da sei milioni per l’assistenza sociale e il trasporto disabili

La Provincia Pavese - ALESSIO MOLTENI

gara d'appalto del comune
PAVIA Sei milioni e mezzo di euro per la gestione del servizio di assistenza socio sanitaria, educativa e del trasporto dei tre centri diurni per disabili. È questa la somma che il Comune (settore Servizi Sociali) ha deciso di mettere sul piatto per la gara d'appalto che partirà a breve nell'ottica di affidare la gestione dei servizi inerenti ai centri Betulle di viale Sardegna 80, Naviglio e Torchietto (via Acerbi 29 e 31) sino all'agosto 2025. Il precedente affidamento dal 2017, scaduto quest'estate, ma prorogato al termine dell'anno alla coop sociale Solidarietà e Servizi, era costato 3,7 milioni. Le attività dei centri integrati non residenziali, aperti dal lunedì al venerdì per 47 settimane all'anno dalle 8 alle 16, sono rivolte ai cittadini residenti con disabilità grave tra 18 e 65 anni. L'obiettivo delle tre strutture cittadine, tramite progetti individuali, mira alla crescita dei soggetti con fragilità, nella prospettiva di una progressiva e costante socializzazione e integrazione consentendo agli utenti di mantenere le abilità acquisite e stimolare nuovi apprendimenti. Il vincitore dell'appalto dovrà sviluppare attività socio-sanitarie ad elevato grado di integrazione, di riabilitazione, oltre ad azioni educative e la nuova "squadra" sarà composta da personale Asa, Oss, figure mediche, per la riabilitazione, oltre ad esperti in campo educativo. L'appalto, oltre alla gestione interna delle strutture (ognuna con 30 posti accreditati) prevede il trasporto andata e ritorno dal domicilio degli utenti residenti a Pavia: ci penserà il Comune con la formula del comodato d'uso a fornire tre mezzi adeguati alle esigenze. --ALESSIO MOLTENI