scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/07/2021

Bando da 700mila euro per le imprese dell’informazione

Gazzetta di Reggio

la regione
reggio emilia. La Regione apre un nuovo bando da 700 mila euro per le imprese e gli altri soggetti dell'informazione locale che operano in Emilia-Romagna e che anche in questa fase di ripresa risentono degli effetti della crisi sociale ed economica legata alla pandemia.Il bando prevede la concessione di un contributo straordinario legato alla messa a disposizione di spazi informativi sulle testate giornalistiche per campagne di comunicazione istituzionale della Giunta e dell'Assemblea legislativa della Regione su temi inerenti il Covid. Il bando è analogo a quello emanato a luglio 2020, che ha permesso l'erogazione di contributi per oltre 650mila euro a 74 imprese editoriali operanti in Emilia-Romagna, a sostegno di 123 testate giornalistiche attive in tutti i settori: tv e radio, carta stampata quotidiana e periodica, testate web. «Procediamo con un nuovo stanziamento straordinario per sostenere un settore che continua a svolgere un lavoro prezioso - affermano il sottosegretario alla Presidenza della Giunta, Davide Baruffi, e l'assessore regionale al Bilancio, Paolo Calvano - come successo un anno fa, puntiamo a raggiungere anche piccole e medie realtà editoriali radicate nei territori, sempre più spesso attive on line, gestite da cooperative di giornalisti o da enti senza fini di lucro, accanto ovviamente a gruppi più consolidati. Attraverso criteri che permettano la più ampia partecipazione, frutto del confronto con le rappresentanze del comparto, sempre nel rispetto degli adempimenti di legge, dei contratti di lavoro e dell'autonomia dell'attività giornalistica. Una misura straordinaria alla quale entro la fine dell'anno aggiungeremo un sostegno più strutturale attraverso un ulteriore bando, centrato su progetti editoriali e occupazione». Il bando e tutte le informazioni per richiedere il contributo sono disponibili nella sezione bandi del sito della Regione. --© RIPRODUZIONE RISERVATA