scarica l'app
MENU
Chiudi
31/07/2020

Bando affitti: tutto quello che c’è da sapere

QN - La Nazione

Arrivano nuovi contributi dopo quelli legati all'emergenza Covid
PRATO Sarà pubblicato oggi sul sito del Comune di Prato il bando affitti, che segue quello legato all'emergenza Covid e che è finalizzato all'assegnazione di contrbuti economici per il rimborso parziale dei canoni di locazione. Le domande possono essere presentate, esclusivamente tramite il servizio online, a partire partire dalle 9 di stamani e fino alle 13 del 15 settembre. Saranno possibili quattro modalità di autenticazione: attraverso l'attivazione e l'utilizzo della propria carta nazionale dei servizi, dotandosi di lettore smart-card; tramite il Sistema pubblico d'identità digitale; tramite la carta d'identità elettronica; utilizzando i dati della propria carta d'identità. In tutti i casi sarà sufficiente seguire la procedura indicata sul sito internet istituzionale del Comune di Prato ( www.comune.prato.it). Solo per gli ultrasessantacinquenni che non possono contare sul sostegno di familiari nella compilazione on-line della domanda, è prevista la possibilità di presentare la domanda presso gli uffici del Servizio sociale e immigrazione previa prenotazione, ossia telefonando al numero verde 800.922912. Possono fare domanda i cittadini italiani o stranieri residenti nel Comune di Prato che abbiano un regolare contratto di affitto relativo all'immobile in cui risiedono. Inoltre per poter partecipare al bando non devono essere superate le seguenti soglie: Ise massimo di 28.770,41 euro ed Isee massimo di 16.500 euro. Devono essere presenti entrambi i requisiti. Occorre essere residenti nell'alloggio per il quale si richiede il contributo ed essere intestatari del contratto di locazione. Al momento della domanda è necessario avere oltre ai documenti di identità, il contratto di locazione e, nel caso di un valore Ise inferiore al canone di locazione annuo, anche le dichiarazioni dei soggetti che prestano aiuto economico (figli, genitori, parenti, amici) o enti che non sono enti pubblici (il modulo da compilare è disponibile alla pagina del bando). Ulteriore documentazione è specificata per casi particolari nell'avviso sul sito del Comune. Le domande devono essere presentate entro il 15 settembre 2020. La graduatoria provvisoria e l'elenco provvisorio degli esclusi saranno pubblicati il 25 settembre e sarà possibile presentare ricorso, contro la graduatoria provvisoria e l'elenco degli esclusi, dal 25 settembre al primo ottobre, tramite il modulo disponibile sul sito del Comune. La graduatoria definitiva sarà pubblicata il successivo 15 ottobre. Le risorse a disposizione per il contributo affitti ammontano a 356.957 euro, di cui 267.218euro sono risorse comunali e 89.739 euro sono risorse regionali. Si ricorda che il contributo è relativo all'annualità 2020 e che il pagamento del contributo spettante avverrà al termine del periodo considerto, ossia nell'anno 2021. © RIPRODUZIONE RISERVATA