scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
10/11/2020

«Bandi, solo il 65% degli aventi diritto ha fatto domanda»

Eco di Bergamo

Aiuti a esercenti, artigiani, ma soprattutto a famiglie e studenti di Aviatico, paese di 600 abitanti che ha deciso di investire i suoi fondi Covid-19 per aiutare giovani coppie e chi va a scuola. Cinque, complessivamente, i bandi.

Mancano ancora poche ore alla scadenza dei tre bandi voluti dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Mattia Carrara: il bando Pollicino ha messo a disposizione un importo di 8.500 euro destinati al pagamento delle rette per la scuola dell'infanzia; il bando Quintiliano 13 mila euro destinati alle famiglie con studenti frequentanti la scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado e, infine, il bando Irnerio, destinato a studenti universitari per l'importo di tremila euro, per un totale di 24.500 euro a cui si sono aggiunte due proposte negli ultimi giorni. Tutti i residenti di Aviatico interessati hanno ancora poche ore per presentare al Comune la propria domanda: il termine ultimo è infatti fissato per le 12 di oggi.

«Abbiamo deciso di aiutare in primis le famiglie, che sono quelle che più stanno soffrendo l'emergenza - spiega il sindaco Mattia Carrara -. Abbiamo 86 beneficiari dalla nascita all'Università, vivere in montagna e farci una famiglia è sempre più difficile ed è per questo che abbiamo puntato sui più giovani. Mancano poche ore alla chiusura di questi bandi e siamo solo al 65% delle domande arrivate rispetto agli aventi diritto: basta presentare la domanda ed è possibile consegnare l'Isee qualche giorno dopo».

Oltre al contributo per gli studenti il bando Quintiliano sarà allargato con una didattica a distanza di eccellenza e la possibilità di svolgere alcune certificazioni linguistiche a carico del Comune per primaria, medie e superiori.

Altre misure sono state invece da poco stabilite e toccheranno esercenti e artigiani, che hanno sostenuto spese di affitto: il bando Mercurio mette a disposizione 4.500 euro e a ogni beneficiario potranno andare un massimo di 1.400 euro, con la possibilità di presentare la domanda entro le 12 dei domani.

Ultima solo in ordine temporale è l'iniziativa «Nuova vita» che al momento interessa i tre piccoli nati di questo anno e riguarda l'assegnazione di un contributo straordinario per nuovi nati durante emergenza dal 1° gennaio residenti ad Aviatico: le risorse sono di 2.000 euro e la richiesta dovrà essere trasmessa entro fine anno. • Simone Masper