scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
31/08/2021

Bandi per le imprese: servono altri 16,8 milioni

Corriere dell'Umbria

Le richieste superano i fondi stanziati. L'assessore regionale Fioroni: "Al lavoro per reperire nuovi fondi"
di Alessandro Antonini PERUGIA K Bandi per le imprese, le richieste di finanziamento superano i fondi stanziati. Servono 16.846.432euro in più. Soldi che, in parte, l'amministrazione regionale sta già cercando di reperire. Stiamo parlando della manoPrestiti con remissione del debito al 40 per cento vra Smart attack, che vale ammontare complessivo 25,5 milioni di euro stanziati da aprile a oggi. Si tratta di 8 milioni equamente suddivisi tra i bandi small e medium, più 10 mln per il bando large. E ancora 4,5 mln per le aree compressa di cui 2,9 per Terni-Narni e 1,4 per l'ex Merloni. Infine il bando energia da 3 milioni, Si aggiungono la misura smart up dedicata alle start up, altri due milioni e myself (autoimpiego) daunmilione. Stando ai dati aggiornati a ieri per il bando small sono arrivate 102 domande per un ammontare di richieste da 4.352.644 euro. Per il medium 119 domande per 15.793.788 euro. Il large è ancora aperto e termina il 1 ottobre. Per il bando ex Merloni sono arrivate 31 domande per 3,7 milioni di richieste di contributo e un ammontare complessivo degli investimenti di 14,9 milioni. Per Terni Narni 41 domande, 5,3 milioni di richieste di contributo e 18,7 mln di investimenti. I bandi small e medium sono strumenti finanziari con remissione del debito, viene quindi concesso un prestito alle imprese, con un 40% circa da rifondere, qualora effettuino gli investimenti in digitalizzazione. Il large è orientato a finanziare investimenti produttivi e i 10 milioni stanziati sono a fondo perduto. "I dati ad oggi pervenuti", spiega l'assessore regionaleallosviluppo economico,Michele Fioroni, "indicano un ottimo risultato, una rinnovata fiducia delle imprese del territorio e una volontà di investire nella transizione digitale. Per continuare a supportare questi trend, fondamentali per la ripresa di lungo periodo dell'economia regionale, sono già allavoro perreperire nuovi fondi in modo da soddisfare il più possibile i progetti di investimento meritevoli che hanno presentato domanda". Il bando dedicato alle startup è stato aperto un mese fa. Le domande verranno presentate dal 15 ottobre. Obiettivo digitalizzazione Energia e autoimpiego Regione: "Nessun riscontro per queste due misure" Nessun riscontro invece per il bando energia e la misura myself. L'obiettivo dell'interamanovra è "promuovere un nuovo paradigma di sviluppo, in cui l'innovazione sia un tratto distintivodelle micro e piccolemedieimprese che caratterizzano il nostro territorio, e in cui possano fiorire startup di successo, che producano impatti concreti nell'economia regionale", fa sapere Palazzo Donini.