MENU
Chiudi
26/08/2018

BANDI DI GARA Le paure degli architetti

Corriere del Trentino

Ci scrivono
BANDI DI GARA Le paure degli architetti
L'ordine degli architetti della provincia di Trento, nell'ambito della propria funzione di monitoraggio dei bandi di gara relativi ai servizi tecnici, ha individuato due procedure che hanno rilevato gravi criticità. In particolare, in un bando promosso dal comune di Predaia relativo all'affidamento della direzione lavori per la costruenda nuova palestra della scuola media, vengono richiesti ai concorrenti servizi professionali aggiuntivi da eseguirsi a titolo gratuito, al fine di stabilire la graduatoria per l'affido dell'incarico. Analogamente nel comune di Baselga di Pinè, in un bando relativo sempre alla direzione lavori per la nuova biblioteca sovracomunale, il vincitore ha acquisito il punteggio che ne ha permesso la vittoria, offrendo servizi professionali (non previsti nel bando) anche in questo caso a titolo gratuito. Analogamente, su scala nazionale, sui social è ribalzata una richiesta, del sindaco di Avellino, per una verifica strutturale di un ponte, a titolo assolutamente gratuito. Su queste richieste di prestazioni a titolo gratuito, l'Ordine intende prendere ferma posizione. In primo luogo, la legge sugli appalti impone l'esatta quantificazione delle prestazioni da affidare, per individuare le «soglie» della procedura, ma soprattutto nessun lavoro (di nessun genere) può essere a titolo gratuito. E a maggior ragione se trattasi di opere pubbliche, quali scuole o biblioteche, è dovere delle pubbliche amministrazioni garantire la più efficiente vigilanza sullo svolgimento dei lavori stessi: il direttore dei lavori appunto, è il professionista incaricato del controllo di tutte le fasi delle lavorazioni, è colui il quale deve accertare la qualità dei materiali impiegati, che certifica la rispondenza dell'opera realizzata a tutte le normative; è, in cantiere, il rappresentante della pubblica amministrazione. Per queste motivazioni l'Ordine ritiene assolutamente dannoso, per i cittadini, prima ancora che per i propri iscritti, affidare tali prestazioni di tale importanza a titolo gratuito, o al massimo ribasso: sono incarichi delicati, di grande responsabilità e vanno remunerati il giusto, ovvero quanto previsto da apposti decreti. Ordine degli Architetti, TRENTO

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore