scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
12/10/2021

Bandi camerali, si impegnino anche i Comuni

QN - Il Resto del Carlino

La proposta
Paolo Cirelli* Recentemente, la Camera di Commercio è intervenuta con un bando per l'accesso ai voucher a sostegno dell'occupazione, principalmente giovanile e femminile. Bando aperto e, dopo due ore, immediatamente chiuso per esaurimento di fondi. Partendo da questo, alcune riflessioni. I bandi pubblici devono essere strutturati a misura delle micro e piccole imprese: come ha fatto la Camera di Commercio. Semplici, comprensibili, con tempistiche di erogazioni brevi. Purtroppo ci troviamo in una situazione nella quale l'esiguità dei fondi propri dell'ente, siano insufficienti rispetto al fabbisogno delle aziende. Ecco perché, come Confartigianato, suggeriamo l'intervento degli enti locali nella misura di due euro per abitante, in modo da fornire la dotazione sufficiente alla Camera per soddisfare le richieste del mondo del lavoro. Rappresenterebbe un modello virtuoso da replicare in ambito. Va detto che, ancora una volta, che la Camera di Commercio si manifesta come principale istituzione economica di prossimità in grado di interpretare i bisogni delle imprese locali. Dunque, chi teorizzava e chi ha lavorato per le fusioni non ha fatto un buon servizio al territorio ferrarese, così come non lo fa chi non si impegna per bloccare il processo in atto. In ordine al tema della creazione del lavoro, forniamo qualche numero. Sono 130 le imprese associate alla Confartigianato che, dal 1 di gennaio al 30 settembre, hanno assunto 289 giovani e donne con le caratteristiche richieste dal bando. Questo ci induce a pensare che, i numeri, complessivamente, siano molto più alti. Chi crea lavoro, siano principalmente le piccole e micro imprese. Degli addetti neo assunti, neanche uno è stato generato con l'intermediazione dai navigator previsti dal percorso del reddito di cittadinanza. Va da sé che, se i fondi destinati ai percorsi assistenzialistici fossero dirottati sul mondo delle imprese, si creerebbe un volano virtuoso che potrebbe permettere alle micro-pmi di generare maggiore occupazione. Vera. * segretario provinciale Confartigianato Ferrara