scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
21/01/2021

BADIA POLESINE Badia si aggiudica 100mila euro per…

Il Gazzettino

BADIA POLESINE
Badia si aggiudica 100mila euro per la videosorveglianza. Con un piazzamento di rilievo a livello nazionale, il Comune altopolesano incassa una somma importante, a sua volta resa possibile grazie ad una progettualità figlia del percorso della pubblica illuminazione. Una novità che il sindaco Giovanni Rossi ha voluto annunciare in sala consiliare, in un'occasione utile per ripercorrere il lungo e complesso iter che unisce rinnovo dell'illuminazione e telecamere in città.
UN LUNGO CAMMINO
«È stato un cammino lungo, per diversi motivi, fra i quali il cambio della normativa che ha introdotto in itinere la stazione unica appaltante, l'articolazione di un appalto che comprendeva diverse tipologie di lavori (compresa la videosorveglianza) e per una serie di aggiustamenti per rispettare il protocollo di Kyoto sull'efficientamento energetico ha raccontato il primo cittadino - I lavori della pubblica illuminazione sono iniziati nel 2020, ma il Comune di Badia ha anche usato il progetto di Elettrocostruzioni (la ditta che si è aggiudicata l'appalto ndr), per rispondere a un bando uscito a fine anno». La progettualità è dunque passata al vaglio della Prefettura e il risultato conclusivo è stato effettivamente quello sperato.
BUON PIAZZAMENTO
Il progetto presentato dal Comune si è ben piazzato, entrando nei primi 100 tra i 2.265 raccolti nella graduatoria nazionale. Il contributo al Comune, inoltre, costituisce una nuova entrata di bilancio che, fatte salve le prescrizioni governative, è spendibile per varie necessità, dato che la videosorveglianza è già pagata col canone d'appalto. «La cosa formidabile di questo appalto ha aggiunto - è che possiamo utilizzare la progettazione esecutiva per rispondere a bandi di questo tipo. Nel caso specifico, siamo arrivati 83esimi. Sopra di noi c'è Monselice, ma siamo gli unici in Polesine». Rossi ha poi unito questa somma ad altri contributi legati all'efficientamento energetico: «Nel 2020 ci sono stati assegnati 90mila euro e nel 2021 dovrebbero essere 180, il doppio. Quando abbiamo pensato al progetto della pubblica illuminazione, abbiamo ragionato proprio a queste opportunità. Sono orgoglioso: l'iter si è rivelato particolarmente complesso, ma alla luce del risultato ne è decisamente valsa la pena».
UNA NUOVA LUCE
Rossi, in chiusura, ha fatto una riflessione sul tema della sicurezza, confermando la volontà di tenere in pianta stabile il comandante della Polizia locale Luigi Sagliocco e di aumentare di una unità il numero di agenti in servizio. Ha garantito l'installazione di tre varchi elettronici sulle principali arterie di accesso e collegamento e ha fatto il punto sullo stato di lavori dell'illuminazione iniziati nel settembre scorso. Dopo la pausa per le festività natalizie, ha anticipato il sindaco, gli interventi dovrebbero interessare la centrale via Roma, arteria oggetto dell'altra iniziativa più importante di questo fino mandato che prevede la riqualificazione di buona parte della strada.
Federico Rossi
© RIPRODUZIONE RISERVATA