scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
23/09/2021

Aziende vitivinicole, bando da 9,3 milioni della Regione

Il Giornale di Vicenza

FONDI EUROPEI Per spese in attrezzature. Coldiretti Veneto plaude
La Regione, segnala l'assessore all'agricoltura Federico Caner, ha varato un nuovo bando biennale per micro, piccole e medie imprese agricole impegnate nel settore vitivinicolo: «Consentirà di finanziare nuovi interventi per quasi 9,3 milioni di euro nel biennio 2022-23», segnala una nota.«Il bando - sottolinea Caner - fa parte del più complessivo piano a sostegno del settore e lo stanziamento si aggiunge ai 7,6 milioni che abbiamo messo a bando nei mesi scorsi per sostenere l'impianto e la ristrutturazione dei vigneti, oltre ai 12,7 milioni per la promozione dei vini nei paesi terzi. Con questo ulteriore provvedimento, che si avvale di fondi Ue assegnati alle diverse regioni, intendiamo sostenere la competitività delle nostre imprese finanziando investimenti materiali o immateriali in impianti ed attrezzature per le trasformazioni vinicole, nonché in strutture e strumenti di commercializzazione».In base al Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo 2019/23, gli interventi ammissibili «vanno dall'acquisto di botti in legno per l'affinamento dei vini di qualità (Doc e Docg), alle attrezzature per la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, pigiatura, pressatura, filtrazione, concentrazione, stabilizzazione, refrigerazione, trasporto materie prime, stoccaggio dei vini, imbottigliamento, confezionamento, automatizzazione magazzino, appassimento uve, fermentazione, spumantizzazione, acquisto di attrezzature di laboratorio e informatiche.Il termine per le domande ad Avepa è il 15 novembre. Coldiretti Veneto plaude: «Si tratta di azioni importanti per sostenere le aziende nella ripresa delle attività. A causa dell'emergenza Covid sono mancate importanti fiere con le possibilità di relazioni commerciali. Nonostante ciò i produttori veneti si sono ingegnati e hanno investito ancora di più nello sviluppo dei siti web e sulle vendite on line, riducendo i danni»..