MENU
Chiudi
29/08/2018

Autostrade avanti con i piani di ricostruzione

Corriere della Sera - Fabrizio Massaro Fabio Savelli

Domani l'incontro con i vertici di Genova su demolizione e nuovo ponte. Per l'azienda nessuna ipotesi di dimissioni Il decreto Il governo è al lavoro su un decreto per derogare al codice degli appalti
La prima risposta ufficiale al governo da parte di Autostrade per l'Italia e della sua holding Atlantia - a sua volta controllata dalla famiglia Benetton - arriverà venerdì, dopo che i due consigli avranno preso atto dell'impostazione legale adottata dall'amministratore delegato del gruppo, Giovanni Castellucci, per difendersi dalla procedura di revoca della concessione.

La risposta è un primo atto dovuto, come dovuto è stato l'avvio della procedura da parte del governo dopo il crollo del ponte Morandi sulla A10 a Genova che il 14 agosto ha provocato 43 morti. La battaglia legale ingaggiata ha tempi precisi, scanditi dalla convenzione. Ma contemporaneamente Autostrade e Atlantia dovranno discutere del tema della demolizione e ricostruzione del ponte: un'opera che la compagnia si è impegnata a costruire in otto mesi da quando avrà l'accesso all'area e che potrebbe essere un modo per aprire un dialogo con il governo, finora totalmente assente.


La linea di Autostrade è chiara: dobbiamo, possiamo e vogliamo rifare il ponte in fretta ma solo noi siamo in grado di farlo negli otto mesi comunicati, come ha detto Castellucci nella conferenza stampa di due sabati fa, ricorrendo alle società di costruzioni interne come Pavimental, cui si possono affidare appalti senza gara entro il limite del 40% del totale lavori annui.


Ma il governo - come hanno detto chiaramente il vicepremier Luigi Di Maio e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli - non vuole che sia Autostrade a realizzare l'opera, non fosse altro perché in quel modo i capitali uscirebbero da Autostrade ma finirebbero a Pavimental, entrambe sotto lo stesso azionista: il gruppo Atlantia. L'esecutivo Lega-Cinquestelle ha piuttosto un'altra visione: Autostrade ci mette i soldi, come obbligata dalla convenzione con lo Stato, ma il ponte lo realizza Fincantieri, con la regia della Cassa Depositi e Prestiti.


Per arrivare a questo risultato però servono leggi ad hoc per derogare al codice degli appalti che prevede l'obbligo di gara, anche nell'ipotesi - avanzata pubblicamente dal governatore della Liguria e commissario all'emergenza, Giovanni Toti - del ricorso a un'associazione temporanea di imprese (Ati) con dentro Fincantieri e Autostrade. Il governo sta lavorando alla stesura del decreto che nominerà un commissario alla ricostruzione. Sotto questo profilo Castellucci non avrebbe obiezioni: basta fare in fretta, e basta che venga scelto chi è in grado di realizzare un'opera complessa come un ponte in acciaio in tempi rapidi.


Molto dipenderà anche da chi gestirà l'eventuale trattativa con il governo. La società ha fatto sapere che non sono previste «discontinuità» ai vertici del gruppo. Ovvero né il presidente Fabio Cerchiai né il capoazienda Castellucci sono dati in uscita, almeno per questa prima fase d'emergenza: sarebbe un'ammissione di responsabilità su una tragedia le cui cause (o concause) sono ancora incerte. In ogni caso, prima di costruire comunque bisogna demolire. Di questo parleranno domani Toti, il sindaco della città Marco Bucci e i vertici di Autostrade in un incontro a Genova. L'operazione è molto delicata ed è stimata durare tre mesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: Atlantia Corriere della Sera *Sintonia è detenuta al 100% da Edizione (società facente capo alla famiglia Benetton) Flottante 49,22% Fondazione Cassa di Risparmio di Torino 5,06% L'azionariato Gic (Singapore) 8,14% Sintonia* (Edizione) 30,25% Azioni proprie Atlantia 0,96% Autostrade per l'Italia Appia Investments (Società partecipata da Allianz, Edf Invest e Dif) 6,94% Silk Road Fund 5% 88,06% Atlantia Tci Fund Management 6,37%

Foto:

Sul canale Economia del sito del Corriere della Sera gli approfondi-menti sul contenzioso
tra lo Stato
ed Autostrade per l'Italia

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore