scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
24/04/2021

Aumentano le spese per le manutenzioni

QN - La Nazione

CAMAIORE Tempo di sfalci per il Comune di Camaiore: in tutto verranno spesi 850mila euro per appalti oltre ad altre somme per il lavoro degli operai comunali. Una bella cifra, maggiore di oltre 200mila euro rispetto al 2020, che dovrebbe sventare dunque il problema che due anni fa vide un grave ritardo sulla manutenzione del verde tanto da sollevare numerose polemiche. Quanto costa falciare un metro quadrato di erba? Più o meno che asfaltare lo stesso quadrato di terra? Quante ditte se ne occuperanno? Come ogni anno anche il Comune deve affrontare la pulizia del proprio territorio falciando ed irrigando, dove serve, il suo patrimonio verde. Un metro quadrato di erba da manutenere costa ogni anno in media 5 euro, un metro quadrato di catrame ne costa 30 e dura 10 anni come garanzia. In tutto gli appalti affidati contano appunto una cifra di 850mila euro: su 40 ditte in gara, saranno otto, tutte diverse, quelle aggiudicatarie che si occuperanno di questa operazione. Se un uliveto medio da far gestire costa ad un privato per una stagione circa 4mila euro, il territorio di Camaiore con 21 frazioni collinari in Versilia rappresenta quello più complesso da far gestire. Se ad esempio pensiamo alle numerose strade collinari, le vie per Casoli, per Metato, per Monteggiori e così via, facendo una media di 5 km, dato che una ne misura 7, una 6, una 8 e via dicendo, e moltiplicando la media per 21 borghi si hanno circa 60 chilometri da pulire per almeno due volte. Gli appalti per il verde dividono il territorio in aree: in primis le strade di 'grande percorrenza' che sono via Macchia Monteggiorini, via Italica, viale Kennedy e via del Paduletto saranno sfalciate quattro volte per un totale di circa 10 chilometri appunto per 4. Il verde nel centro del Lido, più o meno anche qui corrispondente a 10 km, verrà falciato varie volte, mentre le strade di Capezzano e Camaiore avranno meno passaggi. Terza zona sono i parchi, una trentina ed infine 40mila euro serviranno solo per i parchi di Bussoladomani, San Francesco e Parco della Rimembranza anche da annaffiare e manutenere. «I nostri operai comunali si occuperanno della passeggiata e delle scuole - chiarisce l'assessore Marcello Pierucci - e per le piante di alto fusto la ditta Angeli riceverà 100mila euro. Teniamo presente che sono 850mila di appalti compresa Iva al 22% che il Comune non detrae: se lo Stato volesse davvero aiutarci dovrebbe agevolarci e diminuirci l'Iva al 10%». Isabella Piaceri © RIPRODUZIONE RISERVATA