scarica l'app
MENU
Chiudi
13/02/2020

Atto finale per il Teca Un bando assegnerà la gestione per 6 anni

QN - Il Giorno

CASSANO D'ADDA Atto finale per il futuro del Teca, semaforo verde per la gara pubblica che ne deciderà la gestione per i prossimi sei anni. Il bando assegnerà il totale controllo del teatro, compresa la parte commerciale ancora al rustico con lavori da terminare a carico del Comune. Il valore stimato della concessione di 6 anni, più 3 per un eventuale rinnovo, è di un milione e 158mila euro senza incassi per ilComune. Per l'ente pubblico nel contratto è previsto il solo privilegio di utilizzo del Teca per 30 giorni all'anno, un beneficio che al municipio costerà circa 60mila euro. Il bando ha sollevato molte perplessità nell'opposizione: «Assistiamo ancora una volta al concedere quasi gratuitamente le strutture cittadine - fa sapere il leader locale di Forza Italia Andrea Savino - Nel caso del Teca poi, l'ente deve addirittura pagare per utilizzare la struttura, proprietà dei cittadini. La domanda che tutti ci poniamo ora sorge spontanea: è questo il modo migliore di gestire il patrimonio pubblico e il denaro dei contribuenti? Spero che i cittadini terranno conto di tutto questo il prossimo anno, quando saranno chiamati alle urne per le elezioni amministrative e avranno la possibilità di voltare pagina». In attesa del nuovo padrone di casa, ad inizio anno il Comune ha rinnovato l'affido per il servizio di custodia, gestione biglietti e assistenza tecnica per 35 eventi alla Fasolmusic, cooperativa di Brescia, mentre il teatro di viale Europa, operativo dal 2017, continua ad aprire il sipario degli eventi con agibilità provvisoria. Stefano Dati