scarica l'app
MENU
Chiudi
11/12/2018

Assegnate le postazioni delle ambulanze Per il volontariato sette milioni in tre anni

La Nuova Ferrara - Gi.Ca.

Conclusa anche la seconda gara riservata alle associazioni: da Ferrara a Cento e Comacchio, chi ha vinto e i costi soccorso
Costa quasi 7 milioni di euro in tre anni l'emergenza sanitaria gestita dal volontariato, in pratica la quota del soccorso affidata alle ambulanze e al personale (autisti soccorritori) messi a disposizione dalle associazioni che affiancano l'Asl e i suoi operatori interni nell'espletamento del servizio. Con l'assegnazione dell'ultima tranche dell'appalto, procedura completata in questi giorni, l'organizzazione territoriale del servizio è stata definita e stabilizzata con una "gittata" di tre anni. Niente più bandi annuali con lunghe proroghe come è avvenuto negli ultimi tempi mentre la Regione riconosceva un ruolo al volontariato nell'emergenza sanitaria e in Italia maturava la riforma del Terzo Settore.Doppia corsiaL'esito dei bandi vede schierate nelle postazioni del soccorso assegnate al volontariato cinque associazioni: Comacchio Soccorso, Voghiera Soccorso, Nico Soccorso, Croce Rossa Italiana e Sant'Agostino Soccorso. Il bando fissa una spesa massima in base al numero di ore stabilite. Il valore annuale delle commesse è di 1,3 milioni di euro, a cui si aggiungono i 900mila euro dell'appalto che aveva già visto vincenti Cri e S. Agostino. Per la partecipazione alla "fase ristretta" era richiesta l'iscrizione da almeno sei mesi nel registro regionale del volontariato oltre all'adesione a una rete associativa e all'accreditamento regionale. L'estate scorsa l'espletamento di questa gara aveva consentito di assegnare a Sant'Agostino Soccorso la postazione di Cento (massimo rimborso annuale previsto: 126mila euro) e alla Cri quelle di Ferrara (via Marconi, via Verga-Vigili del fuoco, via Cisterna del Follo-Cri) con rimborsi massimi annuali previsti di 313mila euro, 156mila euro e 313mila euro. L'incarico ha durata triennale. la mappa provincialeIl bando fresco di assegnazione era invece diretto alle associazioni di volontariato definite con una formula più generica. Le postazioni di Cento, Ferrara (via Verga), Comacchio, Lido Estensi e Lido Pomposa (queste ultime ultime tre per il periodo estivo) asono andate a Comacchio Soccorso; Ferrara (via Marconi) e Ferrara per le festività (Pasqua, Natale, Ferragosto, Capodanno) a Voghiera Soccorso. Il costo annuale massimo previsto è di circa 1,3 milioni, 4,1 per il triennio. Nessuna offerta è giunta per la postazione dedicata alle "emergenze non prevedibili" che fissava in 70 ore l'impegno annuo. Complessivamente i due appalti mettono a disposizione del volontariato, nel capitolo dell'emergenza sanitaria, risorse per 6.8 milioni di euro. E tentano di chiudere un capitolo che negli ultimi 2 anni aveva visto scendere in campo coop come la Cidas (esclusa da un appalto) e i sindacati Cgil e Cisl. --Gi.Ca. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI