scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
13/02/2021

Asse viarioe scuola di Militi, sbloccati appalti fermi da anni

Gazzetta del Sud

Barcellona: il Comune puntaa due opere importanti per la cittàe sollecita la Centrale di committenza
Non si provvedeva alla sostituzione dell' «Autorità di gara»
Leonardo Orlando BA RCEL LONA Siè sbloccata la procedura della gara d'appalto dei lavori di costruzione del tratto di viabilità compreso tra la via via Ugo di Sant'Onofrioe la via Gaspare Camarda, che dovrà essere realizzato sul dismesso tracciato ferroviario che attraversa il tratto urbano del comune di Barcellona. Le direttive impartite dall'Amministrazione del sindaco Pinuccio Calabrò, attraverso l'assessore ai lavori pubblici Roberto Molinoe agli uffici comunali che sulla vicenda sembravano essersi assopiti, hanno prodotto come risultato immediato la sostituzione- da parte della Centrale di committenza comunale gestita dalla piattaforma Asmel- della " autorità monocratica di gara" il cui designato dimessosi, inspiegabilmente, non era stato sostituito in tutti questi mesi. Adesso la stessa Centrale di committenzaa cui spetta il compito di completare l'esame delle offerte presentate dalle imprese che hanno concorso alle procedure di appalto, hanno comunicato la nomina di una nuova autorità monocratica di gara che permetterà la ripresa delle procedure che dovranno essere portatea termine nel più breve tempo possibile. Tra l'altrol' intervento costituisce un' opera di primaria importanza che contribuirà al completamento del cosiddetto" asse viario". Opera che si era appunto arenata nella Centrale di committenza comunale. Riassumendo in breve la vicenda, il bando di gara dell'appalto, con importoa base d'asta paria 997 mila e 075 euro, oltre Iva, era stato indetto il 21 gennaio 2020e prevedeva quale termine per la presentazione delle offerte da parte delle ditte partecipanti il 24 febbraio dell' anno scorso. Già il4 marzo 2020 avrebbero dovuto essere aperte le buste contenenti le offerte delle ditte partecipanti ma ciò nonè avvenuto. Trascorso più di un anno si riparte, dunque, con le operazioni di gara. L'auspicioè che si faccia in fretta. Il rischio potrebbe essere quello della necessità- se si perdesse ancora tempo- di revisionarei prezzi. Ma le novità non finiscono qui. Si sta per sbloccare anche una seconda gara che era rimasta nella rete delle maglie burocratiche della Centrale di committenza,a causa delle dimissioni dell' autorità monocratica di garae della sua ritardata sostituzione. Riguarda un'altra importante opera: il completamento del plesso della Scuola dell' infanzia di Militi, per il quale adesso si potrà completare l'appalto che prevedeva una spesa complessiva di1 milionee 23 mila euro. Si sblocca così una vicenda paradossale. Il plesso in questione aveva ricevuto un primo finanziamento nel 2010 ma la gara indetta nel giugno 2011 non era mai stata espletata: 300 buste erano giunte in municipioe mai sono state aperte. Fu anni fa scongiurata dall'Amministrazione Collica la revoca del finanziamentoe il Comune provvide a bandire una nuova garae ad affidarei lavori per un importo di 900 mila euro. Il plesso tuttavia non fu completato perchéi fondi non erano sufficienti. Il decreto con un nuovo finanziamento per poter completarei lavori risalea più di un anno fa ma la gara, pur bandita, si era arenata tra le procedure della Centrale di committenza che però dovrebbe adesso ultimarle per consentire l'assegnazione dell'appalto.

Foto: L' asse viario solo in parte realizzato Da prolungare sul dismesso tracciato Fs