scarica l'app
MENU
Chiudi
14/01/2021

Asm passa l’esame dell’anticorruzione potrà raccogliere i rifiuti in tutta la città

La Provincia Pavese - Fabrizio Merlif.m.

Accolta la richiesta del Comune, intenzionato ad affidare l'intero servizio all'azienda senza una gara d'appalto ambiente
Fabrizio Merli / paviaIl Comune di Pavia, e gli altri 41 Comuni soci, potranno affidare servizi direttamente ad Asm Pavia Spa. È arrivato il via libera di Anac, l'Autorità nazionale anticorruzione. L'azienda di via Donegani potrà così estendere la raccolta dei rifiuti anche ai quartieri periferici, che sino ad ora erano stati gestiti dalla società Sangalli, e garantire altri servizi importanti, come il verde pubblico e il decoro.la comunicazione«Con provvedimento dell'11 gennaio 2021 - scrive Asm in un comunicato stampa - l'Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha disposto l'iscrizione del Comune di Pavia e di tutti gli altri 41 Comuni soci di ASM Pavia Spa all'Elenco delle Amministrazioni aggiudicatrici e degli Enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti neiconfronti di proprie società in house».La differenza, dunque, è che mentre prima per affidare l'appalto sui rifiuti il Comune di Pavia avrebbe dovuto fare una gara, con l'incognita che la vincesse un soggetto diverso da Asm, adesso potrà affidare il contratto direttamente ad Asm Pavia.«L'iscrizione all'elenco - spiega il presidente e amministratore delegato di Asm, Manuel Elleboro - è avvenuta a conclusione di un lungo e complesso iter, contraddistinto da una strettissima e proficua sinergia tra Asm e Comune di Pavia, che consentirà a quest'ultimo, insieme agli altri 41 Comuni soci di Asm, di beneficiare dei servizi affidati secondo i principi dell'"in house providing". Per Asm è un passaggio epocale, che proietta la società nella direzione di affidamenti pluriennali per un valore superiore ai duecentocinquanta milioni di euro - continua Elleboro - e costituisce la base per la valorizzazione della vocazione industriale della società nelle proprie attività caratteristiche, in particolare il ciclo dei rifiuti e il decoro urbano, rafforzando altresì la presenza pubblica in servizi di grande rilevanza sociale. Accompagneremo la fase degli affidamenti, ormai prossimi, alla presentazione del Piano industriale, avviato nelle sue articolazioni negli scorsi dieci mesi e ormai pronto per vedere la luce».i requisitiNello specifico Anac ha ritenuto che fossero presenti tutti gli elementi per qualificare il rapporto tra Asm e i propri soci come in regime di in house providing sulla base di alcuni requisiti quali, a titolo di esempio: l'assenza, nella compagine societaria di Asm di partecipazioni private; l'effettivo esercizio da parte dei soci di Asm di un controllo analogo sulla società e il fatto che oltre l'80% dell'attività della società è svolto nei confronti dei propri soci.Il precedente contratto rifiuti che legava il Comune ad Asm è scaduto lo scorso 31 dicembre, insieme a quello stipulato con l'operatore Sangalli. Ora Asm potrà subentrare a quest'ultimo curando raccolta e smaltimento dei rifiuti anche al di fuori del centro storico e del Borgo. --© RIPRODUZIONE RISERVATA