scarica l'app
MENU
Chiudi
09/05/2020

Asfalto, manutenzioni, segnaletica: nuovo look in strada

QN - Il Resto del Carlino

In agenda
È di 484mila euro l'importo complessivo di una ventina di interventi che il Comune realizzerà da metà giugno in avanti in altrettante strade (in sei vie le asfaltature sono già state fatte). A livello strettamente numerico ci sono un paio di interventi di rilievo, spiega l'assessore alla viabilità Giuseppe Petetta, «nei parcheggi di piazzale Giolitti e Romeo Zambianchi», dove è prevista in estate l'asfaltatura delle corsie di accesso alle aree di sosta, rispettivamente per 37mila e 81mila euro. «Come richiesto dai cittadini», precisa l'amministratore, sarà sistemata la pista ciclabile in viale Roma, martoriata oltre che dall'usura dalle radici degli alberi; serviranno 66.612 euro. Sarà poi ripristinato, da giugno, il manto stradale in corso Giuseppe Garibaldi, nel tratto tra via Farabottolo a piazza del Duomo (sarà esclusa la pista ciclabile) per 26.589 euro. Sempre da giugno, spesa di 30.372 euro, verrà sistemato l'asfalto in via Edoardo Cecere (siamo nella zona della piscina comunale). In altre strade verranno attuati interventi analoghi, ma con importi decisamente minori: per citarne alcune, via Santa Croce, via degli Orgogliosi, via Fiorini, via Mastro Pedrini, via Francesco Marcolini, via Caterina Sforza, via De Amicis, via Pisacane. «In tantissime strade, per limitare i disagi - spiega Petetta - faremo i lavori in luglio e agosto». Serviranno 6mila euro per rattoppare un tratto - da via Eritrea a via Somalia - della pista ciclabile in via Ravegnana, come da richiesta dei cittadini. Tra giugno e settembre saranno effettuati lavori di risagomatura e mantenimento fossi (cioè sistemazione e pulizia per regolare il flusso delle acque) per complessivi 78mila euro. Stanziati inoltre 165mila euro per riverniciare, sempre da giugno a settembre, la segnaletica orizzontale negli spazi per la sosta e nella pista ciclabile di corso Garibaldi (4.477 euro). Il Comune sta seguendo una linea consentita dal Codice degli appalti, spiega l'assessore alle opere pubbliche Vittorio Cicognani, «quando si tratta di assegnare lavori con un importo inferiore a 150mila euro. In questo caso è possibile organizzare gare a invito, più semplici dei bandi per gli importi superiori, così da dare attenzione alle imprese del nostro territorio». Vero è, ammette Cicognani «che affidare i lavori a un'impresa che viene da fuori non è sempre svantaggioso. Pensiamo agli operai che si fermano mesi qui. Devono mangiare e dormire nelle nostre strutture ricettive». l. b. Viale Roma, opera attesa e contestata
ROTONDE

Sono stati presdisposti anche i lavori per la rotonda (invocata da anni dai residenti) che sorgerà su viale Roma all'incrocio con le vie Monari, Cerchia e Siboni: 317mila euro il costo dell'opera, finita però nel mirino di movimenti ambientalisti con tanto di esposto penale.