scarica l'app
MENU
Chiudi
03/07/2020

Arrivano le travi Rubbianello spera

Corriere Adriatico

Ripartono i lavori sul ponte bloccato dalla burocrazia
IL CANTIERE
MONTERUBBIANO Ponte di Rubbianello, arrivate le travi. Una novità che ad un tratto fa intravedere la fine della realizzazione dell'infrastruttura, crollata nel dicembre 2013 e mai ricostruita. Difatti, i lavori per la ricostruzione del ponte che inizialmente sembrava sarebbe stato rimesso su in un batter d'occhio, in realtà hanno subito innumerevoli problematiche e battute d'arresto, tanto da far scappare la poesia a tutti gli abitanti della zona ormai rassegnati a non rivedere più l'infrastruttura originariamente costruita dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Liter
Dopo vari tira e molla, i lavori sembrano procedere guidati dalla ditta Beani. Il cantiere ha infatti continuato ad essere operativo anche durante i mesi di lockdown, quando la ditta era al lavoro per la realizzazione della prima parte della struttura, corrispondente alla base. Nessuno si sbilancia sulla fine dei lavori (prevista da cronoprogramma per gennaio 2021) ma se il ponte non sarà pronto per settembre, di sicuro dopo l'estate sarà a buon punto. A quella che sembrava essere la storia infinita di un ponte che non avrebbe mai visto la luce, con l'arrivo del materiale si aggiunge un altro tassello importate e decisivo del puzzle che nel giro di qualche mese dovrebbe avere come immagine finale il ponte nuovo di collegamento da una sponda all'altra del fiume Aso. Cosa che darà vita a nuovi collegamenti e ad un nuovo futuro per il territorio di riferimento. Il ponte venuto a mancare durante un'alluvione, quando parte di esso è franato nel fiume in piena, era strategico per la zona poiché permetteva il collegamento tra Rubbianello e la vicina Montefiore e relativi scambi commerciali. A risentire di più del mancato passaggio delle auto e relativi clienti nei negozi, è stata sicuramente la zona di Rubbianello e dei suoi negozi di alimentari. Adesso, a mancare sono le arcate e le travi di collegamento che come da accordi dovevano venire consegnate con il primo luglio. Da questa settimana, infatti è previsto l'arrivo dei pezzi, un via vai di mezzi che andrà avanti almeno fino a sabato.
Le incognite
Per non parlare delle incognite legate al trasporto delle travi che dovranno passare in A 14 congestionata da innumerevoli cantieri aperti, file e disagi. Il montaggio vero e proprio, se tutto va bene, dovrebbe iniziare a partire da settimana prossima. Il subappalto con la ditta incaricata del montaggio è stato firmato lunedì, fino all'altro ieri si è lavorato alla base strutturale di sostegno alle travi. La parte superiore del ponte, è stata infatti realizzata in cantiere e verrà trasportata a Rubbianello e lì assembrata. Il primo bilico è infatti arrivato nella tarda mattinata di ieri, sulla sponda di Rubbianello. Tutto dipende dal trasporto che in questi giorni, per via dei restringimenti di carreggiata sulla A 14, è molto difficoltoso. Con il primo camion di ieri, sono infatti arrivate le prime travi prefabbricate che serviranno alla costruzione delle arcate, sette da un lato e sette dall'altro.
Serena Murri
© RIPRODUZIONE RISERVATA