scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
15/01/2021

Arrivano i bandi del ministero della Giustizia

QN - La Nazione

Tenetevi pronti perché stanno per arrivare i bandi del ministero della Giustizia che punta a reclutare 3.380 unità di personale negli uffici giudiziari, nel dipartimento dell'amministrazione penitenziaria e nel dipartimento per la giustizia minorile nel prossimo triennio fino al 2023. Nel dettaglio, grazie all'ultima legge di bilancio, il ministero potrà avviare le procedure di selezione per 3.000 unità di personale amministrativo non dirigenziale, da inquadrare nei ruoli dell'amministrazione giudiziaria, per assunzioni a tempo indeterminato negli uffici giudiziari a partire dal 1° gennaio 2023; concorsi per 200 unità di personale del comparto funzioni centrali, da assumere a tempo indeterminato nel Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria per l'anno 2021. Altri 100 posti saranno destinati al comparto funzioni centrali, da assumere a tempo indeterminato nel dipartimento dell'amministrazione penitenziaria per il prossimo triennio che va dal 2021 al 2023. Ancora, sono previsti concorsi per 80 unità di personale del comparto funzioni centrali, da assumere a tempo indeterminato nel dipartimento per la giustizia minorile per l'anno 2021. Per tutti i concorsi ministero della Giustizia è prevista una selezione per titoli ed esami che potrebbe essere preceduta da una prova preselettiva a seconda del numero dei candidati. Le assunzioni riguarderanno ovviamente gli uffici centrali del ministero, ma anche gli uffici giudiziari in tutta Italia. Per i dettagli si rimanda alla lettura dei bandi, quando saranno pubblicati a partire dalle prossime settimane. Questo vale anche per i requisiti richiesti che variano a seconda del profilo professionale ricercato. Nel frattempo è già aperta la selezione per 45 assistenti informatici sempre al ministero della Giustizia, a tempo indeterminato per il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria: le domande sono in scadenza il 28 gennaio. Fra i requisiti specifici che vengono richiesti segnaliamo il diploma di perito informatico, altro diploma equivalente ad indirizzo informatico, oppure altro diploma di scuola secondaria di secondo grado e attestato di superamento di un corso di formazione in informatica riconosciuto. La domande deve essere presentata esclusivamente online entro il 28 gennaio prossimo, tramite il portale internet del ministero della Giustizia all'indirizzo https://concorsipersonaledap.giustizia.it dove è possibile prendere visione anche del testo integrale del bando di concorso.