scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
22/01/2021

Arrivano 260 mila euro per famiglie in difficoltà

Corriere dell'Umbria

Per gli anziani non autosufficienti la possibilità di usufruire dell'aiuto di una persona per 24 ore a settimana
Oggi la consegna degli ultimi buoni spesa, previsti pure sostegni economici per i nuclei numerosi
di Euro Grilli GUBBIO K Il Comune stanzia 260 mila euro per aiutare le famiglie in difficoltà. Lo fa con quattro bandi relativi al sociale e ai servizi per le famiglie del territorio. Nel mirino glianzianinon autosufficienti, famiglie con almeno quattro figli, l'acquisto oil noleggio di strumentazione tecnologica e i buoni spesa. Tutti gli interventi riguardano la Zona sociale n. 7 (oltre a Gubbio c'è Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Scheggia e Pascelupo, Sigillo). "Gli avvisi e bandi - spiega l'assessore ai Servizi Sociali Simona Minelli - riguardano l'erogazione di contributi per gli anziani e chi è in difficoltà. Si tratta di aiuti concreti, importanti, che consentono a coloro che con l'avvento della pandemia hanno subito anche gravi conseguenze economiche di ottenere un contributo utile". Per le persone anziane non autosufficienti sarà assunto un caregiver (colui che si prende cura), scelto in autonomia dalla persona interessata. Avrà un contributo massimo di 3mila euro per l'assunzione con regolare contratto di lavoro, per un orario minimo di 24 ore settimanali e una durata di almeno 12 mesi. La dotazione finanziaria è di oltre 46 mila euro. Il contributo per i nuclei familiari molto numerosi è destinatoalle famiglie con almeno quattro figli (con età inferiore a 26 anni conviventi, di cui almeno uno minore di 18 anni, e un Isee del nucleo familiare non superiore a 36mila euro). La dotazione finanziaria complessiva è di 10.777 euro. Finanziato dal Programma Operativo Regionale Fse Umbria, il bando per il sostegno economico per l'acquisto o il noleggio di strumentazione tecnologica è finalizzato a ridurre le disuguaglianze tra le famiglie nell'accesso a tutto l'on line acuite dall'epidemia da Covid- 19. Per questo progetto ci sono 30.668,21 euro. Destinatari delcontributo sono le persone appartenenti a nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti: avere un figlio tra 3 e 26 anni e avere un Isee a 20mila euro. Il contributo ammonta al massimo a 600 euro per famiglia, tramite erogazione di un buono da utilizzare entro 60 giorni dalla data di ritiro o attraverso il rimborso delle spese sostenute per acquisto o noleggio effettuati dal 5 marzo 2020 alla data di scadenza del bando. Infine i buoni spesa (entro oggi verranno consegnati gli ultimi buoni pasto destinati ai cittadini in difficoltà). L'intervento prevede anche un'azione per cercare nuove strategie di uscita dalla situazione di disagio economicoe sociale, causato anche dall'emergenza epidemiologica. La dotazione finanziaria è di 169.223 euro. L'ammontare del contributo è pari ad un massimo 2.700 euro, di cui 400 mensili per un massimo di sei mesi sotto forma di buoni spesa e medicinali e 300 euro destinati al rimborso delle utenze domestiche. Per tutti i bandi le informazioni, le scadenze e i requisiti per accedere sono disponibili sul sito del Comune di Gubbio. Infotel dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 al 075/9237521-542.

Foto: In prima linea L'assessore Simona Minelli assicura che il Comune sostiene in concreto anziani e famiglie in difficoltà